CULTURA

Le tarantine Mara Venuto e Anna Colautti finaliste del Premio Attore Artemisia

MATTEO SCHINAIA
Scritto da MATTEO SCHINAIA
  • DUE TARANTINE FINALISTE DEL PREMIO ATTORE ARTEMISIA: L’ATTRICE ANNA COLAUTTI E L’AUTRICE MARA VENUTO DELLA COMPAGNIA VOCI DEL MARE
  • IL PREMIO ATTORE ARTEMISIA PER AUTORI E ATTORI TEATRALI È ORGANIZZATO DA ARTEMISIA TEATRO CON RES EXTENSA DANZATEATRODANZA
  • LA SERATA DI PREMIAZIONE È IN PROGRAMMA LUNEDì 11 DICEMBRE ALLE 21, PRESSO IL TEATRO ANCHECINEMA DI BARI

Due artiste tarantine, l’attrice professionista Anna Colautti e la poetessa e drammaturga Mara Venuto, sono finaliste della prima edizione del Premio Attore Artemisia, concorso per attori e autori teatrali organizzato da Artemisia Teatro con Res Extensa danzateatrodanza.

Anna Colautti e Mara Venuto fanno parte dell’associazione teatrale Voci del Mare, costituitasi nel 2016 con la presidenza di Francesca Passantino, che si è messa in luce per la produzione dello spettacolo di successo The Monster, e per numerose attività di promozione culturale.

Il Premio Attore Artemisia, in cui si sono distinte Colautti e Venuto, è articolato nelle sezioni Premio Attore e Testo Teatrale, ed è stato concepito con lo scopo di perseguire <<l’opera di scoperta e promozione di talenti emergenti e non, nell’arte attoriale e autoriale; e intende, altresì, proporsi come fulcro di promozione e diffusione dell’arte teatrale nella città di Bari, polo pulsante dell’attività culturale del Sud>>.

L’attrice Anna Colautti e l’autrice Mara Venuto sono reduci da una intensa e proficua collaborazione artistica, culminata nella messa in scena dello spettacolo teatrale The Monster, prodotto da Voci del Mare, per la regia di Vladimir Voccoli, con la stessa Colautti nel ruolo di protagonista e con Francesca Passantino e Emanuela D’Addario, tratto dall’omonimo monologo di Mara Venuto, finalista al Mario Fratti Award di New York nel 2014 e al Festival Urgenze 2017 di Roma.

Anna Colautti si è classificata tra i finalisti del Premio Attore Artemisia presentando un estratto dello spettacolo The Monster, scritto da Mara Venuto, con cui aveva già conquistato critica e pubblico dell’Auditorium Tarentum di Taranto e dello storico Teatro Tordinona di Roma, in occasione del Festival Urgenze 2017.

Mara Venuto ha conquistato un posto in finale nella sezione Testo Teatrale del Premio Attore Artemisia proponendo un atto unico, intitolato Faith, sul dramma delle migrazioni e delle schiave nigeriane della prostituzione, proseguendo dunque il suo lavoro autoriale su tematiche sociali.

Il sodalizio artistico tra Venuto e Colautti, suggellato anche dal Premio Attore Artemisia, proseguirà nel 2018 con la messa in scena di un nuovo testo di Mara Venuto, Gli Eroi, un intenso dramma dedicato all’esplorazione delle matrici psico-sociali del terrorismo. Lo spettacolo sarà inscenato dalla compagnia Voci del Mare, per la regia di Gianni Filannino, con Piero Buzzacchino, Anna Colautti, Giulia Gallo, Francesca Passantino. Gli Eroi, è prodotto dall’associazione Voci del Mare, in collaborazione con il Teatro Tatà di Taranto, e il patrocinio della Provincia di Taranto.

Il concorso Premio Attore Artemisia, in cui sono finaliste Mara Venuto e Anna Colautti, ha visto una interessante partecipazione di attori ed autori da tutta Italia, selezionati per la finale da una giuria composta da professionisti e addetti del settore. La serata conclusiva del Premio Attore Artemisia si svolgerà il prossimo 11 dicembre alle 21 presso il Teatro AncheCinema di Bari, e durante la serata di premiazione, alla presenza di una giuria live composta da registi, direttori artistici di teatri di Bari, giornalisti della cultura, presieduta dalla coreografa danzatrice Elisa Barucchieri e dall’attrice Elena Sofia Ricci, gli attori in finale si esibiranno in un monologo scelto tra un ventaglio di proposte suggerito dall’organizzazione del Premio.

La serata prevede, inoltre, un collaterale evento di beneficenza in favore dei centri di accoglienza per bambini senza famiglia o in condizioni disagiate: il Teatro AncheCinema di Bari è stato generosamente offerto, e non è previsto un biglietto di ingresso, ma gli ospiti potranno accedere alla sala teatro dopo aver offerto o acquistato dei doni dalle bancarelle di giocattoli e alimenti per la prima infanzia disponibili nel foyer.

L’evento è patrocinato dal Comune di Bari, Città Metropolitana e Fita Puglia e in collaborazione con la Commissione Culture di Bari e il suo presidente Giusi Cascella.

La serata sarà condotta da Elisa Barucchieri, Mariella Lippo, Maria Passaro.

Anna Colautti è nata a Taranto. Si è avvicinata al teatro nella sua città, affrontando numerosi testi, da De Filippo a Sheakespeare a Baricco. Nel 2009 viene ammessa alla prestigiosa scuola di recitazione Teatro Azione di Roma diretta da Isabella Del Bianco e Cristiano Censi, dove consegue il diploma di arte drammatica. Lavora in diversi teatri off di Roma durante gli anni di Accademia, diretta da validi registi del panorama teatrale italiano. Nel 2012 torna in Puglia e prende parte alla fiction Rai Il prefetto di ferro diretta da Gianni Lepre. Non si interrompe mai la sua attività teatrale,  ed è protagonista con i Quanta brava gente, compagnia grottagliese finalista al Festival nazionale di Cabaret. Nel 2015 è protagonista per il Teatro Orfeo di Taranto di La Tomba di Antigone, diretta da Clarizio Di Ciaula. Nel 2016 mette in scena come attrice e regista Parola di donna, spettacolo sold out sull’emancipazione femminile. Nel 2016 e nel 2017 è protagonista dello spettacolo di successo The Monster, tratto dall’omonimo monologo di Mara Venuto, con cui riscuote unanime consenso di critica e pubblico.

Mara Venuto è nata a Taranto. Ha pubblicato la raccolta di racconti / monologhi Leggimi nei pensieri (Cicorivolta Edizioni, 2008); l’antologia di racconti Il caldo buono (AA.VV. Aljon Editrice 2011); il monologo teatrale The Monster (Edit@ Casa Editrice & Libraria, 2016, Finalista Mario Fratti Award 2014 di New York e Festival Urgenze 2017 di Roma); la raccolta poetica Gli impermeabili (Edit@ Casa Editrice & Libraria, 2016, Menzione di merito al Premio internazionale Piero Alinari 2014). Nel 2016 è ospite del IX Festival di Poesia Slava a Varsavia; è presente in riviste letterarie polacche e nell’antologia poetica Amici del Paese in cui matura il limone, pubblicata in Polonia (Ridero, 2017). Sue poesie sono pubblicate nell’antologia russa Nella stessa lingua (Mарт, 2017). È presente in una trilogia di volumi dedicata alla poesia al femminile (Macabor, 2017): Sud – Viaggio nella poesia delle donne (a cura di Bonifacio Vincenzi); Il riscatto dal silenzio (a cura di Angela Lo Passo); Secolo Donna 2017 – Almanacco di poesia italiana al femminile (a cura di Bonifacio Vincenzi). Per Edit@ Casa Editrice & Libraria cura la collana di prosa, poesia e teatro Chicchi del Melograno.




Partecipa alla realizzazione di TEATROMINIMO - 28 posti in 28 metri quadri - per
CABARET | PROSA | MUSICA | MOSTRE | VIDEOCONFERENZE | WORKSHOP
Dona almeno 20 euro per assicurarti la tessera socio e 3 biglietti omaggio!
Grazie al tuo contributo, a Taranto sta per nascere un nuovo spazio culturale a disposizione di artisti ed appassionati.
Clicca qui: www.paypal.me/teatrominimo/
Per ulteriori informazioni: www.facebook.com/teatrominimotaranto.
Grazie.



Comments

comments

Bio

MATTEO SCHINAIA

MATTEO SCHINAIA

Direttore responsabile di TarantoEventi.it, informa su TuttoSportTaranto.com dal 2009. Dottore in Scienze della Comunicazione, con un master come Addetto Ufficio Stampa. Giornalista pubblicista, scrittore, autore e presentatore televisivo. Nel 2013 è stato premiato come miglior presentatore tv nel "The best of" di All Sport Magazine e nel 2015 insignito del Premio Atleta di Taranto "come riconoscimento per l'ottimo servizio giornalistico reso agli sport cittadini".

Commenta!