SPETTACOLO TEATRO

Il più brutto weekend della nostra vita a Taviano e Mesagne

REDAZIONE
Scritto da REDAZIONE

Maurizio Micheli, Benedicta Boccoli, Nini Salerno e Antonella Elia sono i protagonisti dello spettacolo Il più brutto weekend della nostra vita in scena martedì 13 febbraio al Teatro Fasano di Taviano e mercoledì 14 febbraio al Teatro Comunale di Mesagne nell’ambito delle stagioni teatrali comunicali promosse in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese – informazioni e botteghino www.teatropubblicopugliese.it

Si usa dire che l’amore è alla base di tutto, è il sentimento che muove le cose del mondo e la vita degli esseri umani, ma, ahimè, accanto all’amore si collocano in ottima posizione altri sentimenti parecchio diffusi e molto popolari: l’antipatia, la mancanza di stima, l’indifferenza e il disprezzo verso il prossimo, fino ad arrivare all’odio più totale e feroce. I quattro protagonisti di “Il più brutto weekend della nostra vita” non si vogliono bene, non si stimano, anzi si detestano e nutrono ognuno nei confronti degli altri una forma di intolleranza e di insofferenza a stento trattenute. Credono di innamorarsi ma non si innamorano, credono di divertirsi ma si annoiano, provano a cambiar vita ma non ci riescono. In realtà nessuno ama chi crede di amare e, senza rendersene conto, si vive una vita dominata da un’unica irrefrenabile passione: quella per sé stessi.

Centro Teatrale Meridionale

Maurizio Micheli, Benedicta Boccoli, Nini Salerno, Antonella Elia

IL PIÙ BRUTTO WEEKEND DELLA NOSTRA VITA

di Norm Foster; traduzione Danilo Rana; adattamento Maurizio Micheli; scene Lorena Curti; costumi Martina Piezzo

regia MAURIZIO MICHELI




Partecipa alla realizzazione di TEATROMINIMO - 28 posti in 28 metri quadri - per
CABARET | PROSA | MUSICA | MOSTRE | VIDEOCONFERENZE | WORKSHOP
Dona almeno 20 euro per assicurarti la tessera socio e 3 biglietti omaggio!
Grazie al tuo contributo, a Taranto sta per nascere un nuovo spazio culturale a disposizione di artisti ed appassionati.
Clicca qui: www.paypal.me/teatrominimo/
Per ulteriori informazioni: www.facebook.com/teatrominimo28.
Grazie.



Comments

comments

Bio

REDAZIONE

REDAZIONE