MUSICA SPETTACOLO

Canta di Napoli… l’ altra faccia della luna, spettacolo dell’associazione culturale “CI PROVI…AMO”

MATTEO SCHINAIA
Scritto da MATTEO SCHINAIA

In scena la musica lirica napoletana

L’associazione culturale “CI PROVI…AMO” presenta lo spettacolo  : “Canta di Napoli….L’altra faccia della luna”, che si terrà domenica 22 aprile 2018 alle ore 20.30 (ingresso ore 20.00) al Teatro TATA’, in via Grazia Deledda. Regia: Lella Caputo. Info e prenotazioni: 3495613303 -3208083162

La musica lirica napoletana sarà la protagonista dello spettacolo proposto dall’associazione culturale “CI PROVI…AMO”, che presenterà  un nuovo volto della luna, spiata attraverso gli occhi di un testimone.  Canta di Napoli l‘ altra faccia della luna è un vero viaggio nel cuore della musica lirica napoletana , una rappresentazione teatrale e musicale sui generis che tuffa malinconicamente lo spettatore  nel passato, senza dimenticare di  strappare un sorriso. A Pulcinella,  oniricamente immaginato seduto da sempre sulla coda della luna e Zeza, la sua compagna,  il compito di svelare i retroscena, i “gossìp” e gli aneddoti sconosciuti .  I due protagonisti , “giunti fin qui da su la luna lasciandoci d’un raggio scivolare”, incantano attraverso la proposizione di  ricordi, rimpianti, segreti, incontri con persone che appartengono al passato, amici d’infanzia, parenti che non si vedono da tempo e che  sono sottratti al velo polveroso della memoria. Cari che  sembrano rivivere  , comunicando oltre il tempo e lo spazio lo stesso  vigore , gli stessi sentimenti, passioni e tormenti che hanno ispirato alcune delle più famose canzoni napoletane tra fine ‘800 e inizio ‘900.

L‘ altra faccia della luna , il lato oscuro della luna spia – afferma la regista Lella Caputo-   la  dimensione nascosta  delle cose, l’ inespresso,  e rimanda attraverso la sua voce Il “ Canto di Napoli”, attirando a sé da sempre e per sempre chi ha la fortuna di ascoltarla”.

Per l’associazione culturale si tratta di un’ altra sfida da realizzare, quella della promozione della cultura e dell’educazione teatrale e dell’arte in tutte le manifestazioni. “La bellezza della musica, l’armonia proposta in scena, la fama delle canzoni napoletane che hanno letteralmente segnato la storia di un secolo trascinano in uno spaccato di allegria, continua la regista Caputo. Ognuno di noi si è lasciato travolgere almeno una volta nella vita dal ritmo della canzone napoletana. Lo spettacolo prevede un alternarsi tra musica e recitazione, grazie alla maestria degli attori e dei musicisti, tutti coinvolgenti”. Il risultato è un altro lavoro  impostato come laboratorio teatrale di sperimentazione  permanente.

 Il cast: Regia : Raffaela Caputo

Pulcinella : Nando Lo Pio,

 Spettatore Vito Abbondanza,

spettatrice  Mariella Dell’Isola

 attrice Cinzia Greco,

 Luca Simonetti , baritono

GiuesppeGiannotta , pianoforte

Gianluca Mortato ,  violino

L’ esecuzione musicale è affidata ai Maestri: Luca Simonetti, Gianluca Mortato, Giuseppe Giannotta, che faranno rivivere attraverso la loro arte un repertorio di autori che va da Francesco Paolo Tosti a Eduardo di Capua.




Partecipa alla realizzazione di TEATROMINIMO - 28 posti in 28 metri quadri - per
CABARET | PROSA | MUSICA | MOSTRE | VIDEOCONFERENZE | WORKSHOP
Dona almeno 20 euro per assicurarti la tessera socio e 3 biglietti omaggio!
Grazie al tuo contributo, a Taranto sta per nascere un nuovo spazio culturale a disposizione di artisti ed appassionati.
Clicca qui: www.paypal.me/teatrominimo/
Per ulteriori informazioni: www.facebook.com/teatrominimo28.
Grazie.



Comments

comments

Bio

MATTEO SCHINAIA

MATTEO SCHINAIA

Direttore responsabile di TarantoEventi.it, informa su TuttoSportTaranto.com dal 2009. Dottore in Scienze della Comunicazione, con un master come Addetto Ufficio Stampa. Giornalista pubblicista, scrittore, autore e presentatore televisivo. Nel 2013 è stato premiato come miglior presentatore tv nel "The best of" di All Sport Magazine e nel 2015 insignito del Premio Atleta di Taranto "come riconoscimento per l'ottimo servizio giornalistico reso agli sport cittadini".

Commenta!