Autista arrestato dopo che un camion si è schiantato vicino alla Casa Bianca; Ritrovata la bandiera nazista

22 maggio (Reuters) – I servizi segreti statunitensi hanno dichiarato lunedì notte di aver arrestato l’autista di un furgone noleggiato che si è schiantato contro le barriere di sicurezza vicino alla Casa Bianca, forse intenzionalmente, ma non ci sono stati feriti o pericolo immediato.

Gli investigatori hanno trovato una bandiera con la svastica nazista che apparentemente proveniva dall’interno del camion, che si è schiantato contro le barriere in Lafayette Square adiacente ai terreni della Casa Bianca, riferisce Reuters.

Un fotografo di Reuters ha detto che le autorità hanno recuperato una bandiera e sacchetti di plastica per le prove che erano stati lasciati sul marciapiede dopo l’incidente e li hanno collocati nella parte posteriore dell’U-Haul.

“Un’indagine preliminare indica che l’autista potrebbe aver urtato intenzionalmente le barriere di sicurezza in Lafayette Square”, ha detto su Twitter il capo delle comunicazioni dei servizi segreti Anthony Guglielmi.

Ha aggiunto che la polizia del parco degli Stati Uniti presenterà accuse al supporto investigativo dei servizi segreti.

La televisione WUSA ha mostrato il video di un camion U-haul di tipo box fermato da una fila di bitte d’acciaio prima che agenti delle forze dell’ordine in uniforme e un cane si avvicinassero al veicolo. Un robot telecomandato ha aperto il portellone posteriore del camion, rivelando un carrello ma nessun altro carico apparente.

Chris Zaboji, testimone dell’incidente, ha pubblicato un breve video sui social media che mostra il camion che si schianta contro le barriere. Questo video è stato verificato da Reuters. Dopo essersi schiantato una volta, l’autista ha colpito le barriere una seconda volta, ha detto.

Il pilota di linea Jaboji, 25 anni, che vive a Washington, stava tornando a casa dopo aver fatto jogging al National Mall quando ha sentito un forte schianto.

“Mi sono voltato e ho visto il furgone U-Haul colpire la barriera. Ho fatto marcia indietro dietro a un tizio su un carrello da golf e ho fatto un video sul mio telefono. Dopo averlo visto colpire di nuovo, non volevo essere da nessuna parte. Ho camminato fino al camion e se ne andò”, ha detto Zaboji.

Un precedente tweet di Guglielmi dei servizi segreti diceva che nessuno della Casa Bianca o dei servizi segreti era rimasto ferito.

La posizione esatta del presidente Joe Biden all’epoca non era chiara. Lunedì sera ha incontrato il presidente della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti Kevin McCarthy alla Casa Bianca.

Il vicino Hay Adams Hotel è stato evacuato su richiesta dei servizi segreti, ha riferito il Washington Post, citando un funzionario dell’hotel, mentre alcune strade e passaggi pedonali intorno al parco sono stati chiusi, ha detto il servizio segreto.

Un portavoce dei vigili del fuoco di Washington ha dichiarato alle 21:40 (0140 GMT) che si stava indagando su un pacco sospetto.

Presto è seguita una grande risposta delle forze dell’ordine e della pubblica sicurezza, prima che gli investigatori stabilissero che il contenuto del camion per lo più vuoto era innocuo.

READ  L'OPEC+ avvia riunioni in cui potrebbero essere concordati ulteriori tagli alla produzione

Relazione di Daniele Trotta; Montaggio di Kostas Pitas

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *