Barcellona contro Real Madrid – Report partita di calcio – 19 marzo 2023

Domenica il Barcellona ha battuto il Real Madrid 2-1 al Clasico al Camp Nou, portandosi a 12 punti di vantaggio sul Real Madrid, secondo, a 12 partite dalla fine della stagione della Liga.

Un meraviglioso autogol di Ronald Araujo ha portato il Real Madrid in vantaggio al nono minuto, ma il Barcellona ha ottenuto un meritato pareggio allo scadere del primo tempo grazie al finale composto di Sergi Roberto.

– Streaming su ESPN+: LaLiga, Bundesliga e altro (USA)

Il Real Madrid pensava di avere una vittoria fondamentale a nove minuti dalla fine quando il subentrato Marco Asensio deviò in rete il cross di Dani Carvajal. Tuttavia, dopo una lunga revisione del VAR, Asensio è stato inizialmente dichiarato fuorigioco.

Invece, mentre il Real Madrid spingeva in avanti alla ricerca del gol della vittoria, ​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​ ​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​ ​​​​​ se dovessero conservare speranze realistiche di ribaltare il loro vantaggio nella Liga, Kessi ha trasformato Alex Balde nel secondo minuto di recupero per mandare in overdrive la folla del Camp Nou. Mostra con piacere.

Lo sforzo di Kessey è stato il terzo gol vincente nei tempi di recupero nella storia di El Clasico. Significa che il Barcellona ora ha un vantaggio di 12 punti ed è a un passo dal suo primo titolo in quattro anni.

Con Pep Guardiola presente, il Barcellona puntava a vincere tre Clasico consecutivi per la prima volta da quando l’attuale allenatore del Manchester City ha assunto la guida del Camp Nou nella stagione 2011-12.

E hanno deciso di raggiungere quel successo. Con un’intensità alta e feroce, il Barcellona ha soffocato Madrid nei primi minuti. Thibaut Courtois deve essere bravo a respingere le conclusioni di Robert Lewandowski e Rabinha Aguirre, mentre Sergi Roberto calcia sopra la traversa.

READ  76ers-Celtics Game 7 aggiornamenti live, formazioni, rapporto sugli infortuni, come guardare, canale TV

Nei primi 10 minuti, la partita aveva già visto più tiri in porta rispetto all’ultimo incontro tra le due squadre, che il Barcellona ha vinto 1-0 nell’andata della semifinale di Copa del Rey all’inizio di questo mese.

Come quella partita, è stato un autogol ad aprire le marcature. Molto basso, Vinicius Jr ha scheggiato un cross sulla sinistra da vicino alla linea di fondo e Araujo ha trovato il suo colpo di testa nel posto sbagliato nel momento sbagliato per deviare la palla alle spalle di Marc-Andre der Stegen sul suo primo palo.

È stato il primo gol subito dal Barcellona in una partita aperta in casa nella Liga in questa stagione, e il Real Madrid ha ritrovato fiducia e compostezza per arginare il suo slancio iniziale.

Ma mentre il primo tempo volgeva al termine, il Barcellona ancora una volta ha alzato la pressione ed è entrato nell’intervallo con i punteggi pari.

Il Real Madrid ha fatto del suo meglio per tenere a bada i padroni di casa, ma dopo che il tiro di Rafinha è stato ben bloccato la palla è caduta su Sergi Roberto, che ha colpito di lato per battere Courtois da 12 metri.

Entrambe le squadre si sono scambiate occasioni all’inizio del secondo tempo quando Federico Valverde ha tagliato a lato un tiro per il Real Madrid e Lewandowski ha deviato un tiro di poco a lato.

Ma il Real aveva un disperato bisogno di una vittoria, e quando l’orologio ticchettava oltre l’ora, l’allenatore Carlo Ancelotti è andato alla sua panchina dei sostituti per due sostituti offensivi, inserendo Rodrigo e Ferland Mendy al posto di Toni Kroos e Nacho.

READ  Sudan News: Almeno 180 morti e centinaia di feriti nei combattimenti

Quasi immediatamente, Rodrigo ha avuto un’occasione d’oro per riportare il Real in vantaggio. Ma il giovane brasiliano ha alzato il tiro sopra la traversa dopo che Sergio Busquets ha regalato palla per consentire un tiro netto dal limite dell’area.

Quando la partita è entrata negli ultimi 10 minuti, il Real Madrid è balzato in avanti alla ricerca di un gol che cambiasse la corsa al titolo. Ma, con l’aiuto del VAR, il Barcellona è sopravvissuto prima che il rigore nel finale di Kessi spegnesse le speranze del Real Madrid di conservare il titolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *