Come Wall Street si prepara per il possibile rimborso del debito degli Stati Uniti

NEW YORK/WASHINGTON, 22 maggio (Reuters) – Mentre i colloqui sull’aumento del tetto del debito di 31,4 trilioni di dollari del governo degli Stati Uniti vanno al limite, le banche e i gestori patrimoniali di Wall Street si stanno preparando alle conseguenze di un possibile default.

Il settore finanziario si è già preparato per una tale crisi nel settembre 2021. Ma questa volta, il lasso di tempo relativamente breve per raggiungere un compromesso ha messo in difficoltà i banchieri, ha affermato un alto funzionario del settore.

A meno di due settimane dal 1 giugno, il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha ribadito domenica che il governo federale potrebbe non essere in grado di saldare tutto il suo debito, come ha avvertito il Dipartimento del Tesoro.

Il CEO di Citigroup (CN) Jane Fraser ha affermato che il dibattito sul tetto del debito è stato “più preoccupante” rispetto ai dibattiti precedenti. Il CEO di JPMorgan Chase & CO ( JPM.N ) Jamie Dimon ha dichiarato che la banca terrà riunioni settimanali sulle implicazioni.

Cosa succede se l’America fallisce?

I titoli di stato statunitensi sono alla base del sistema finanziario globale, quindi è difficile valutare appieno il danno che un default creerebbe, ma i dirigenti si aspettano un’enorme volatilità nei mercati azionari, del debito e di altri mercati.

La capacità di negoziare dentro e fuori le posizioni del Tesoro nel mercato secondario sarà gravemente compromessa.

I dirigenti di Wall Street che hanno fornito consulenza sulle operazioni di prestito dei Treasury hanno avvertito che un crollo del mercato dei Treasury potrebbe presto diffondersi ai mercati dei derivati, dei mutui e delle materie prime poiché gli investitori mettono in dubbio la validità dei Treasury, che sono ampiamente utilizzati per coprire operazioni e prestiti. Le istituzioni finanziarie possono chiedere alle controparti di sostituire i titoli interessati da pagamenti inadempienti, hanno affermato gli analisti.

READ  Final Four dal vivo: San Diego State batte Florida Atlantic al cicalino

Anche una piccola violazione del limite di credito può comportare un aumento dei tassi di interesse, un calo dei corsi azionari e violazioni dei patti nei documenti di prestito e negli accordi con leva finanziaria.

Anche i mercati dei finanziamenti a breve termine potrebbero congelarsi, secondo Moody’s Analytics.

Come si stanno preparando le aziende?

Banche, broker e sale di negoziazione si stanno preparando per le interruzioni e una maggiore volatilità nel mercato dei Treasury.

Ciò di solito comporta la pianificazione del gioco su come verranno gestiti i pagamenti sui titoli del Tesoro; come operano i mercati finanziari importanti; garantire tecnologia, capacità di personale e liquidità adeguate per gestire elevati volumi di negoziazione; verifica del potenziale impatto sui contratti con i clienti.

I grandi investitori obbligazionari hanno avvertito che il mantenimento di elevati livelli di liquidità è importante per resistere a movimenti di prezzo delle attività potenzialmente violenti ed evitare di vendere nei momenti difficili.

La piattaforma di trading di titoli TradeWeb ha affermato di essere in trattative con clienti, gruppi di settore e altri partecipanti al mercato sui piani di emergenza.

Quali scenari vengono considerati?

La Securities Industry and Financial Markets Association (SIFMA), un gruppo industriale leader, Libro del gioco Descrive come i partecipanti al mercato del Tesoro – la Federal Reserve Bank di New York, la Fixed Income Clearing Corporation (FICC), le banche di regolamento e gli operatori del Tesoro – interagiscono prima e dopo i potenziali pagamenti del Tesoro.

SIFMA ha preso in considerazione diversi scenari. Prorogando di un giorno la scadenza delle obbligazioni e dando un preavviso di pagamento, il Tesoro guadagna tempo per rimborsare gli obbligazionisti.

READ  Biden e McCarthy si incontrano sul tetto del debito degli Stati Uniti, citano le differenze

Ciò consentirà al mercato di continuare a funzionare senza incorrere in interessi sui ritardi di pagamento.

Nello scenario più dirompente, il Tesoro è inadempiente sia sul capitale che sulla cedola e non estende le scadenze. I titoli non pagati non sono più negoziabili e non sono più trasferibili sul Fedwire Securities Service, utilizzato per detenere, trasferire e regolare titoli del Tesoro.

Ogni scenario può portare a problemi operativi significativi e richiedere aggiustamenti manuali giornalieri ai processi di negoziazione e regolamento.

“È senza precedenti perché è molto difficile, ma quello che stiamo cercando di fare è assicurarci di creare un piano con i nostri membri per aiutarli a superare una situazione dirompente”, ha affermato Rob Toomey, direttore esecutivo e consigliere generale associato della SIFMA. Per i mercati dei capitali.

Anche il Treasury Markets Practices Committee, un gruppo industriale sponsorizzato dalla Federal Reserve di New York, ha un piano per la negoziazione di titoli del Tesoro insolventi, che è in fase di revisione entro la fine del 2022. Verbale della riunione sul suo sito web del 29 novembre. La Fed di New York ha rifiutato di commentare ulteriormente.

Inoltre, durante le posizioni sul tetto del debito del 2011 e del 2013, il personale della Fed e i responsabili politici hanno creato un playbook che potrebbe fornire un punto di partenza, l’ultimo e più importante passo è stato quello di rimuovere completamente le obbligazioni in default dal mercato.

La Depository Trust & Clearing Corporation, di proprietà della FICC, ha affermato che sta monitorando la situazione e ha formulato vari scenari basati sul playbook della SIFMA.

“Stiamo lavorando con i nostri partner del settore, le autorità di regolamentazione e i partecipanti per garantire il coordinamento delle attività”, ha affermato.

READ  76ers-Celtics Game 7 aggiornamenti live, formazioni, rapporto sugli infortuni, come guardare, canale TV

Relazione di David Barbuccia; Montaggio di Megan Davis, Michelle Price e David Gregorio

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *