Fairleigh Dickinson, raramente nel torneo NCAA, ha sconvolto Purdue in uno shock

COLUMBUS, Ohio – Fairleigh Dickinson, la testa di serie n. 16 nel basket universitario maschile, venerdì ha consegnato uno straordinario ribaltamento del torneo NCAA contro Purdue e il suo lungo 7 piedi e 4 Zach Eddy. March Madness è il perdente.

Il gioco ha portato entusiasmo e frenesia alla Nationwide Arena, la casa NHL dei Blue Jackets, dove migliaia di fan della Purdue dall’altra parte del confine dell’Indiana si sono riversati per vedere la loro squadra vincitrice del campionato Big Ten iniziare una lunga marcia verso le Final Four.

Invece, quando è suonato il cicalino finale, i giocatori di Fairleigh Dickinson sono corsi a metà campo, hanno urlato selvaggiamente e hanno formato una mischia davanti ai loro fan usando le telecamere dei cellulari per registrare la vittoria più importante nella storia atletica della scuola. Gli allenatori e lo staff della squadra si sono gettati l’uno nelle braccia dell’altro. La maggior parte della folla stava lì a guardare.

“Non riesco nemmeno a spiegarlo. Sono sotto shock in questo momento”, ha detto l’attaccante junior Sean Moore, che ha guidato Fairleigh Dickinson con 19 punti, dopo la finale della partita, con la sua squadra in testa per 63-58. Non ci credo.”

È stata solo la seconda volta che una testa di serie numero 16 ha sconfitto un torneo a eliminazione diretta maschile numero 1 da quando la contea di Baltimora dell’Università del Maryland ha battuto la Virginia di 20 punti nel 2018. Per quanto riguarda le donne, la sedicesima classificata Harvard ha sconfitto la numero 1 Stanford nel torneo del 1998.

FDU, situato a Teaneck, NJ, dall’altra parte del fiume Hudson da Upper Manhattan, non era mai passato al secondo round del torneo prima di venerdì. I Knights hanno dovuto sconfiggere il Texas Southern in una partita di play-in mercoledì per il diritto di giocare contro il vincitore Purdue nel Big Ten Tournament di domenica.

“Se li avessimo giocati 100 volte, avrebbero potuto batterci 99 volte”, ha detto l’allenatore del primo anno di FDU Tobin Anderson dopo la partita. La sua squadra – bassa, giovane e sfavorita di 23 punti – “deve essere unica”, ha detto. “Dobbiamo essere non convenzionali”.

Purdue ha lottato in ogni aspetto del gioco. Di solito nitidi dalla lunga distanza, i Boilermakers hanno tirato meno del 20% dalla linea dei 3 punti. E mentre hanno superato il loro stretto avversario, FDU ha ottenuto 11 rimbalzi offensivi cruciali che hanno rallentato Purdue mentre cercava di riprendere il controllo.

READ  La maggior parte delle azioni Adani continua a perdere; Il fondatore perde $ 28 miliardi nel mese

Purdue spesso consentiva la rotazione di FDU di piccole guardie, che entravano e uscivano dalle partite come una squadra di hockey, scivolando sugli schermi per dare una facile occhiata al canestro. Tuttavia, FDU, che ha guidato la maggior parte del gioco, è stato incoerente, tirando meno del 40%.

Ma la sua difesa ha eseguito più di 250 giocate contro l’attacco elaborato di Purdue, comprese le presse di routine a tutto campo e le doppie squadre di Eadie.

“Molte volte hanno un ragazzo che fa la guardia da dietro e un ragazzo praticamente seduto sulle mie ginocchia”, ha detto Edey, il giocatore nazionale dell’anno, con frustrazione dopo la partita. Ha concluso con 21 punti e 15 rimbalzi, una statistica normalmente imponente che venerdì sera sembrava priva di significato.

ha dichiarato Matt Painter, allenatore della Purdue dal 2005. “Hanno giocato meglio di noi”, ha detto. “Hanno allenato meglio di noi”.

“Sono meravigliosi”, disse il pittore.

È il terzo anno consecutivo che Purdue perde a doppia cifra nel torneo NCAA, segno che la sconfitta di venerdì potrebbe non essere completa. Ma la sua sconfitta contro FDU equivale alla peggiore sconfitta per un’organizzazione che dà la priorità a reclute locali e non annunciate senza il clamore NBA di giocatori di alto livello attratti da altri poteri del basket universitario. Purdue, che da anni si concentra sullo sviluppo di giocatori, ha ampiamente rifiutato il portale di trasferimento con cui altri programmi di punta hanno scambiato per approfondire i propri elenchi.

Quell’idea è stata un ostinato motivo di orgoglio per Painter, che ha raggiunto gli ottavi di finale sei volte ma non è mai arrivato alle quattro finali. La sua squadra “ha fatto le cose nel modo giusto” in questa stagione, ha detto venerdì.

Dopo essere stati classificati come la migliore squadra della nazione per un totale di sette settimane in questa stagione, il secondo anno consecutivo il programma ha raggiunto il primo posto, i giocatori di Purdue credevano di essere in grado di vincere un campionato nazionale. Mason Gillis, un attaccante titolare, ha detto giovedì quanto la sua squadra è pronta per FDU “Abbiamo i pezzi”, ha detto con sicurezza.

READ  Palace rompe il silenzio sulla "violazione dell'etica" di Biden con re Carlo

FDU ha una delle vittorie più improbabili nel basket universitario. È la squadra più bassa della Divisione I – 363 squadre su 363 – con una media di appena 6 piedi-1. Quasi tutti i giocatori della Purdue hanno guadagnato un’altezza significativa, incluso Eddy, una guardia che era più bassa di un piede intero.

FDU ha chiuso 4-22 la scorsa stagione e si è classificata al sesto posto nel sondaggio degli allenatori di preseason della sua conferenza. Rimbalzato con 20 vittorie in questa stagione. I Knights hanno rivendicato l’offerta automatica della Northeast Conference, ma in realtà non hanno vinto il torneo della conferenza. Sono caduti in finale contro Merrimack, che sta passando dalla Divisione II e non si è qualificato per il torneo NCAA.

Anderson, l’allenatore di FDU, ha avvertito che la sua squadra potrebbe eguagliare Purdue in una celebrazione post partita dopo la vittoria di mercoledì, una convinzione che ha classificato Purdue davanti alla concorrenza. “Più guardo Purdue, più penso che possiamo batterli”, ha detto Anderson nello spogliatoio della squadra dopo la partita di mercoledì.

Venerdì ha detto che si sentiva in colpa per il leggero percepito. Ma i suoi giocatori hanno suggerito che il loro allenatore fosse controllato. “Abbiamo mostrato perché siamo qui”, ha detto la guardia di 5 piedi e 8 Demetrius Roberts, che ha aggirato le guardie più alte di Purdue in rotta verso 12 punti chiave.

“Abbiamo tutti un chip sulla nostra spalla”, ha detto Anderson.

Un anno fa, Anderson era il capo allenatore della St. Thomas Aquinas, una scuola di Division II a New York, NY, dove ha allenato Moore. Painter ha elogiato Andersen come un “grinder” dopo il turbamento di venerdì.

I fan di Purdue erano più numerosi dei sostenitori di FDU, riempiendo l’arena di rumore mentre il suo iconico Purdue Pete marciava intorno al campo per ispirare i numerosi seguaci della scuola. Ma con il progredire del gioco, FDU lo ha tenuto vicino e i canti di “FDU” hanno cominciato a risuonare dai modesti fan dei Knights e dai partigiani di Memphis e Florida Atlantic. Venerdì sera.

Purdue ha ripreso il controllo del gioco nei primi 10 minuti del secondo tempo, che è dipeso pesantemente da Eddy, che spesso lanciava palloni da craps verso i suoi compagni di squadra come un giocatore di pallavolo.

READ  NHC Guarda Tempesta tropicale Brett, Depressione tropicale 4. Previsione traccia

Anderson ha descritto la ricetta per neutralizzare Eddie: soffocare i suoi compagni di squadra. Eddy, ha sottolineato Anderson, si è comportato altrettanto bene nelle vittorie e nelle sconfitte di Purdue. La differenza sta nell’avere un gruppo di giocatori di talento attorno a ED per controllarli dal profondo o quando ED è in doppia o tripla squadra al cerchio. Quando il cast di supporto di Eddy lotta, la sua squadra lotta, ha detto Anderson.

Eddie ha fatto diverse schiacciate enfatiche nella seconda metà mentre lavorava per prendere il controllo del gioco, ruggendo dopo i layup. I Boilermakers hanno preso un vantaggio di 6 punti apparentemente insormontabile. Gli sguardi apprensivi che gli allenatori della Purdue si sparavano l’un l’altro sembravano facili.

Ma FDU, coraggioso e implacabile, ha segnato 8 punti senza risposta per riprendere il controllo. Il resto della partita è stato un teso avanti e indietro, con il punteggio per lo più all’interno di un singolo possesso. Fletcher Lower, la guardia matricola di Purdue, ha effettuato due tiri da 3 punti cruciali. Moore ha risposto con una sua tripla a un minuto dalla fine, sigillando efficacemente il vantaggio della sua squadra.

Painter ha detto che non è riuscito ad adattarsi poiché la sua squadra è stata colpita male e ha lottato per liberarsi dalle trappole difensive di FDU. “Quando le persone ti fanno pressione in quel modo, devi ottenere dei layup”, ha detto. “Devi ottenere scatti a tutta apertura.”

Sembrava assorbire le onde d’urto che la sconfitta di Purdue ha inviato durante il concorso: oltre il 96 percento dei fan ha scelto Purdue per vincere la partita nel girone ESPN, e Sono rimasti zero parentesi maschili corrette Sul posto dopo venerdì sera.

“Verrai preso in giro. Sarai imbarazzato”, ha detto Painter. “È il basket”.

Purdue ha avuto la possibilità di pareggiare la partita a 10 secondi dalla fine. Ma FDU ha montato un’ultima resistenza della sua feroce difesa, intrappolando Lauer, che ha tentato un tiro disperato che Edey ha mancato male mentre guardava dal palo basso.

Lower sedeva da solo davanti al suo armadietto dopo la partita, guardando davanti a sé, sbalordito. Era il tipo di colpo che aveva sognato, ha detto.

Billy Witts ha contribuito alla segnalazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *