First Republic e altre banche regionali statunitensi rimangono fonte di preoccupazione

Il crollo di tre banche di medie dimensioni la scorsa settimana si è riverberato in tutto il sistema finanziario statunitense, concentrando l’attenzione sui prestatori più piccoli che gli investitori ritengono potrebbero vacillare se i depositanti nervosi decidessero di trasferire i loro soldi a società più grandi.

Queste banche regionali hanno lottato con la volatilità del mercato per tutta la settimana e hanno dovuto affrontare nuove pressioni giovedì.

Le azioni della First Republic Bank, il cui rating creditizio è stato declassato martedì, sono scese di oltre il 20% nel trading pre-mercato per timore che potesse subire la stessa sorte della banca della Silicon Valley. Ciò ha portato la banca con sede a San Francisco al suo quinto calo percentuale a due cifre in sei giorni di negoziazione.

Un forte calo del valore di mercato ha aumentato la prospettiva di un’acquisizione della banca e “qualsiasi potenziale vendita sarebbe una decisione difficile per gli azionisti esistenti”, hanno scritto gli analisti di Keefe, Bruyette & Woods in una nota di ricerca.

Altre banche regionali hanno visto le loro azioni diminuire nel trading pre-mercato giovedì: PacWest Bancorp e East West Bancorp sono entrambe scese di oltre il 10%. Al contrario, le principali banche come JPMorgan Chase e Bank of America avrebbero registrato guadagni minori con l’apertura dei mercati.

Le turbolenze sono arrivate quando la Silicon Valley Bank, una società di 40 anni con sede a Santa Clara, in California, è fallita venerdì. Il fallimento della banca è stato il secondo più grande nella storia degli Stati Uniti e il più grande dalla crisi finanziaria. 2008.

Domenica scorsa, i regolatori hanno chiuso Signature Bank, un istituto finanziario di New York con una grande attività di prestito immobiliare, preoccupati che un movimento bancario potesse diffondersi e minacciare la stabilità dell’intero sistema finanziario.

READ  Sottomarino turistico Titanic: l'operazione di ricerca è stata spostata dopo aver sentito il rumore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *