I liberali conquistano il controllo della Corte Suprema del Wisconsin, piani della CNN

(CNN) La democratica Janet Protasiewicz vincerà la corsa alla Corte Suprema del Wisconsin, i progetti della CNN, ribaltando il controllo della maggioranza a favore dei liberali in una delle elezioni più importanti dell’anno sull’accesso all’aborto, le regole elettorali e una lite in uno stato chiave oscillante.

Protasievich, un giudice del tribunale della contea di Milwaukee, sconfiggerà il conservatore Daniel Kelly, un ex giudice della Corte suprema dello stato, in una corsa che ha battuto i record di spesa per le elezioni giudiziarie statali. La sua vittoria avrebbe potuto spezzare un’era di dominio repubblicano in uno stato impantanato nel conflitto politico da più di un decennio.

Corte Suprema degli Stati Uniti Roe v. La corsa è stata un indicatore importante di come la questione dell’aborto stia motivando gli elettori quasi un anno dopo che il caso Wade è stato ribaltato. Un’alta corte statale è pronta a risolvere una battaglia legale nei prossimi mesi Legge del Wisconsin del 1849 Proibisce l’aborto in quasi tutte le circostanze.

I conservatori detengono attualmente una maggioranza di 4-3 in tribunale. Ma il ritiro del conservatore Justice Patience Roganczak ha messo a rischio quella maggioranza.

Il Wisconsin è uno dei 14 stati che elegge direttamente i giudici della Corte Suprema e i vincitori ricevono un mandato di 10 anni. Le gare giudiziarie sono nominalmente apartitiche, ma non c’è dubbio su quali candidati i partiti politici sostengano. La spesa per la gara di quest’anno, al 29 marzo, ha raggiunto i 28,8 milioni di dollari Centro Brennan — 15,4 milioni di dollari nella gara dell’Illinois del 2004: supera il precedente record di spesa in una gara giudiziaria statale.

READ  Chipotle sfrigola dopo aver guadagnato azioni, i guadagni battono

I democratici hanno visto la corsa come un’opportunità per porre fine al dominio repubblicano in Wisconsin, iniziata con l’elezione del governatore Scott Walker nel 2010, una vittoria seguita da leggi contro i sindacati e distretti legislativi statali atti a garantire efficacemente le maggioranze del GOP. Via libera da una Corte Suprema statale che detiene una maggioranza conservatrice dal 2008.

Walker ha perso la sua candidatura per un terzo mandato nel 2018 contro il governatore democratico Tony Evers. Ma Evers è stato bloccato dalla legislatura a guida repubblicana, una Corte Suprema conservatrice che ha tagliato i ponti su questioni come la sentenza del 2022 una volta ogni dieci anni. Il processo di riorganizzazione distrettuale ha favorito l’utilizzo di mappe legislative disegnate dai repubblicani piuttosto che quelle presentate da Evers. La decisione ha assicurato una solida maggioranza repubblicana nella legislatura statale.

Anche la Corte Suprema del Wisconsin svolge un ruolo importante nel determinare come si svolgeranno le elezioni del 2024 e nel risolvere le controversie che sorgono.

La corte ha svolto un ruolo chiave nell’esito delle elezioni del 2020 in Wisconsin: i giudici hanno votato 4 a 3, con il conservatore Brian Hagedorn che si è unito ai tre liberali della corte, per respingere gli sforzi dell’ex presidente Donald Trump per ottenere voti nei distretti di tendenza democratica. E l’anno scorso, il tribunale ha vietato l’uso della maggior parte delle urne e ha stabilito che nessuno può restituire una scheda di persona per conto di un altro elettore.

Ma la battaglia più immediata che potrebbe raggiungere i giudici prima di questo autunno riguarda la legge del 1849 del Wisconsin che vieta l’aborto in quasi tutte le circostanze.

READ  Il giudice ha stabilito che il servizio di libri dell'archivio online ha violato il copyright

I gruppi su entrambi i lati della divisione dell’aborto hanno investito molto nella corsa per cercare di radunare gli elettori prima delle elezioni di martedì.

Sebbene entrambi i candidati abbiano rifiutato di dire come avrebbero governato sulla questione, non avevano dubbi sulle loro inclinazioni.

In un dibattito il mese scorso, Protasiewicz ha affermato di “non fare promesse” su come avrebbe governato. Ma ha notato il suo sostegno personale per il diritto all’aborto e l’approvazione dei gruppi per i diritti dell’aborto. Ha sottolineato l’approvazione di Kelly da parte del Wisconsin Right to Life, che si oppone al diritto all’aborto.

“Se il mio avversario viene eletto, posso dirti con certezza al 100% che il divieto di aborto del 1849 sarà registrato. Posso dirtelo”, ha detto Protasiewicz.

Kelly, che ha svolto un lavoro legale per Wisconsin Right to Life, ha respinto, dicendo che i commenti di Protasiewicz erano “assolutamente falsi”.

“Non sai cosa penso di quel divieto di aborto”, ha detto. “Non sai niente. Non sai queste cose.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *