Il bassista degli Smiths, Andy Rourke, è morto di cancro all’età di 59 anni

Andy Rourke, bassista delle leggende del rock alternativo britannico The Smiths, è morto all’età di 59 anni, hanno detto i suoi rappresentanti ed ex compagni di band venerdì.

“È con profonda tristezza che annunciamo la scomparsa di Andy Rourke dopo una lunga malattia con cancro al pancreas”, Avviso Ha detto sulle sue pagine di social media. “Andy sarà ricordato come un’anima gentile e bella da coloro che lo conoscevano e come un musicista di grande talento dagli appassionati di musica. Chiediamo privacy in questo triste momento.

In un tributo, il chitarrista degli Smiths Johnny Marr ha detto che i due si sono conosciuti da scolari nel 1975. “Eravamo migliori amiche e andavamo ovunque insieme”, Marr ha scritto su Instagram. Prima che gli Smiths ottenessero consensi, da adolescenti suonavano insieme in band nel sud di Manchester, e “fu in quei dischi degli Smiths che Andy riscopriva di essere un bassista”, racconta.

Originario di Manchester, in Inghilterra, Rourke ha contribuito a sviluppare un suono come parte di una delle band inglesi più famose degli anni ’80, The Smiths, che ha prodotto successi tra cui “C’è una luce che non si spegne mai” e “How Soon It’s Too Soon”. Ora? “.

All’epoca, il Washington Post lo descrisse come una delle migliori band inglesi del decennio.

Dopo che la band si sciolse nel 1987, Rourke suonò e registrò con artisti come Pretenders e Badly Drawn Boy. Nella sua carriera decennale, anche lui è stata creata Freebass è un supergruppo composto da bassisti degli Stone Roses e dei Joy Division.

“Ho sempre ricevuto uno strumento per Natale o per il mio compleanno, quindi ho usato trombe di plastica, sassofono, tastiera”, ha detto Rourke. In un’intervista del 2016. “Ho suonato un po’ di violoncello più tardi, ma l’ho fatto perché era necessario su un disco degli Smiths, quindi ne ho comprato uno, l’ho accordato come un basso e sono partito da lì”.

READ  Sam Altman, creatore di ChatGPT e CEO di OpenAI, sollecita il Senato per la regolamentazione dell'IA

I fan e gli altri musicisti gli hanno reso omaggio venerdì mattina presto.

Il bassista della suite Matt Osman disse Rourke sarà ricordato come “una svolta totale – un bassista raro il cui suono puoi riconoscere all’istante”.

Rourke ha suonato l’ultima volta sul palco con Marr e la sua band al Madison Square Garden l’anno scorso, ha detto il chitarrista, aggiungendo che era una questione di “orgoglio personale e tristezza”. “Un momento speciale condiviso con la mia famiglia e sua moglie e anima gemella, Francesca”, ha aggiunto Marr.

Un altro ex compagno di band, il batterista degli Smiths Mike Joyce, descritto Rourke è “il ragazzo più dolce e divertente che abbia mai incontrato”

“Andy ha lasciato l’edificio, ma la sua eredità musicale sopravvive”, ha scritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *