Il CDC pubblica un avviso sanitario sulla pandemia di influenza aviaria

Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) Ha emesso un avviso sanitario Venerdì per informare i centri sanitari e il pubblico di un caso confermato di influenza aviaria.

Un lavoratore agricolo di un caseificio commerciale in Texas ha sviluppato una congiuntivite, comunemente nota come congiuntivite, il 27 marzo e successivamente è risultato positivo all'”influenza aviaria altamente patogena” (HPAI), ha affermato il CDC.

Virus HPAI sono stati segnalati nei bovini da latte e negli uccelli selvatici nella regione del Texas, ma prima di questo incidente non c'erano segnalazioni precedenti di trasmissione dell'HPAI dal bestiame all'uomo.

Il paziente non ha riportato altri sintomi e non è stato ricoverato in ospedale. La persona ha ricevuto un trattamento antivirale e si sta riprendendo e i membri della famiglia del paziente non si sono ammalati, ha affermato il CDC.

“Non si sono verificati ulteriori casi di infezione umana da virus HPAI A (H5N1) associati alle attuali infezioni nei bovini da latte e nel pollame negli Stati Uniti e non è stata rilevata la trasmissione da uomo a uomo del virus HPAI A (H5N1). ” Lo ha detto il CDC.

Il CDC ha affermato di aver testato il genoma del virus del paziente e le sequenze di bovini, uccelli selvatici e polli. Ha riscontrato cambiamenti minori, entrambi i quali “non erano cambiamenti che li avrebbero resi più capaci di infettare i mammiferi”.

L’USDA ha confermato infezioni nelle vacche da latte in cinque stati – Texas, Kansas, Michigan, New Mexico – e i risultati dell’Idaho sono “presunti” positivi. Il CDC ha affermato che lo spread è probabilmente dovuto al movimento del bestiame attraverso i confini statali.

READ  Trump sta organizzando il suo primo grande evento elettorale nella Lehigh Valley

Stati come il Nebraska hanno imposto restrizioni temporanee alle importazioni di bestiame a causa dell’influenza aviaria.

Il paziente in Texas è la seconda persona negli Stati Uniti a risultare positiva alla malattia. Un paziente che ha avuto contatti con polli infetti è risultato positivo in Colorado nell’aprile 2022.

Il rischio è basso, ma le persone che svolgono lavori o attività ricreative che potrebbero esporli a uccelli, bestiame o altri animali infetti corrono un rischio più elevato e dovrebbero prendere precauzioni, ha affermato il CDC.

È stato dimostrato che il virus è mortale, uccidendo oltre il 50% degli esseri umani dal 2003 al 2016. L’attuale epidemia ha colpito 82 milioni di uccelli in 48 stati, rendendola la peggiore influenza aviaria nella storia degli Stati Uniti.

Copyright 2024 Nexstar Media Inc. Tutti i diritti riservati. Questo contenuto non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *