Incontro Xi-Putin: Xi cinese sottolinea stretti legami con il “caro amico” Putin nella prima visita in Russia dall’invasione dell’Ucraina

(CNN) Xi Jinping e Vladimir Putin si sono incontrati al Cremlino per parlare degli stretti legami e delle visioni strategiche che Cina e Russia condividono, nonostante i profondi timori di Kiev e dell’Occidente, nel primo giorno di una visita di Stato definita da Pechino come un piano di pace.

Dal lancio di Mosca senza stimoli, Ji compie la sua prima impresa Invasione dell’Ucraina L’anno scorso, pochi giorni dopo che la Corte penale internazionale dell’Aia aveva incriminato il presidente russo Commettere crimini di guerra L’Ucraina ha emesso un mandato per il suo arresto.

L’Ucraina dovrebbe essere un importante punto di discussione durante la visita di Xi. Conflitto radicato Ha ucciso decine di migliaia di persone e innescato una massiccia crisi umanitaria.

“Negli ultimi anni, la Cina ha fatto un enorme balzo in avanti”, ha detto Putin a Xi, seduto fianco a fianco con lui al Cremlino lunedì pomeriggio. “In tutto il mondo suscita curiosità e purtroppo anche invidia”.

Chiamando Putin il suo “caro amico”, Xi ha detto che “lo sviluppo della Russia è migliorato in modo significativo sotto la tua guida”.

La Cina ha definito la visita un “viaggio di amicizia, cooperazione e pace” tra le pressioni di Pechino per essere un sostenitore chiave della risoluzione del conflitto. Ma la visita di Xi potrebbe essere vista in alcune capitali occidentali come un clamoroso sostegno da parte del leader russo di fronte all’ampia condanna internazionale della sua guerra.

L’alto diplomatico statunitense Anthony Blinken ha affermato che la visita ha mostrato l’intenzione della Cina di fornire “copertura diplomatica” per le atrocità della Russia in Ucraina.

“Giorni dopo che la Corte penale internazionale ha emesso un mandato di arresto per il presidente Putin, il presidente Xi si è recato in Russia, affermando che la Cina non ha alcuna responsabilità di ritenere il Cremlino responsabile delle atrocità in Ucraina e che invece di condannarli, li sta consegnando”. Blinken ha detto in una conferenza stampa presso il Dipartimento di Stato americano sul rilascio della Dichiarazione sui diritti umani del 2022. ha detto.

Durante la parte pubblicizzata dell’incontro di lunedì, Putin ha detto ancora una volta a Xi di essere “sempre aperto al processo di negoziazione” nonostante il suo ripetuto rifiuto di impegnarsi con Kiev sul ritiro dalla terra ucraina.

“Abbiamo studiato attentamente le vostre proposte per risolvere la crisi acuta in Ucraina”, ha detto Putin a Xi.

READ  3 persone sono morte in un incidente stradale a Nottingham, in Inghilterra

“Certo, avremo l’opportunità di discutere di questo problema. Sappiamo che ti basi sui principi di giustizia e impegno per i punti fondamentali del diritto internazionale”, ha detto Putin. “Discuteremo sicuramente di tutte queste questioni, compresa la tua iniziativa”.

I leader occidentali hanno espresso dubbi sul potenziale ruolo della Cina come pacificatore e sulla sua neutralità. Invece, gli Stati Uniti e i loro alleati hanno avvertito la Cina dal mese scorso Si considera l’invio di morte assistita Alla Russia per il suo sforzo bellico, Pechino ha rifiutato.

Anche Kiev dovrebbe seguire da vicino i procedimenti e lunedì ha ribadito che qualsiasi piano di pace deve iniziare con un ritiro russo dal suo territorio.

“Ci aspettiamo che Pechino usi la sua influenza a Mosca per porre fine alla guerra di aggressione contro l’Ucraina”, ha detto lunedì alla Galileus Web il portavoce del ministero degli Esteri ucraino Oleg Nikolenko.

“Il ripristino dell’integrità territoriale dell’Ucraina deve essere al centro di ogni sforzo diplomatico”, ha affermato. “Siamo pronti a impegnarci in uno stretto dialogo con la Cina per riportare la pace in Ucraina in conformità con la Carta delle Nazioni Unite e la recente risoluzione dell’ONU in materia”.

Putin ha ribadito a Xi di essere “sempre aperto al processo di negoziazione” nonostante i suoi ripetuti rifiuti di impegnarsi con Kiev sul ritiro dalla terra ucraina.

Sopra il tavolo

La visita di Xi arriva pochi giorni dopo che la Corte penale internazionale ha reso Putin una persona ricercata nei 123 paesi che riconoscono la corte, approfondendo l’isolamento del leader russo dall’Occidente mentre continua una sanguinosa e costosa guerra in Ucraina.

Il leader cinese avrebbe dovuto incontrare Putin lunedì pomeriggio, ora locale. È stato accolto al suo arrivo all’aeroporto Vnukovo vicino a Mosca da Dmitry Chernyshenko, uno dei 10 vice primi ministri della Russia, e da una banda militare russa, ma Putin non ha partecipato all’incontro.

I media russi hanno successivamente mostrato il corteo di automobili di Xi che attraversa la città prima di tre giorni di incontri in cui dovrebbe presentare un quadro per porre fine al conflitto che ha ricevuto una tiepida accoglienza dall’Occidente.

La Cina ha recentemente cercato di riabilitare la propria immagine, presentandosi come sostenitrice della pace e difendendo il suo rapporto con la Russia come positivo per la stabilità globale. Il mese scorso, Pechino ha rilasciato Documento di posizione formulato in modo ambiguo Una “soluzione politica” al conflitto in Ucraina.

READ  Fairleigh Dickinson, raramente nel torneo NCAA, ha sconvolto Purdue in uno shock

Dopo l’annuncio della visita di Xi a Mosca venerdì, la Casa Bianca ha espresso preoccupazione per i possibili piani della Cina che sono “unilaterali e riflettono solo la prospettiva russa”.

Ad esempio, una proposta per un cessate il fuoco – che la Cina ha ripetutamente chiesto – darebbe alla Russia un modo per riorganizzarsi prima di lanciare ritorsioni, ha affermato John Kirby, portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale.

Lunedì, dopo l’arrivo di Xi a Mosca, il segretario di Stato americano Blinken ha affermato che “elementi” della proposta di pace della Cina per la guerra erano in linea con gli sforzi sostenuti da Washington.

“La proposta della Cina include gli elementi che abbiamo sostenuto a lungo, compresi i primi elementi per garantire la sicurezza nucleare, risolvere la crisi umanitaria, proteggere i civili e sostenere la sovranità, l’indipendenza e l’integrità territoriale di tutte le regioni”, ha affermato Blinken.

Ma, ha detto, “qualsiasi richiesta di cessate il fuoco che non includa la rimozione delle forze russe dal territorio ucraino sosterrebbe efficacemente l’affermazione di una vittoria russa” perché “consentirebbe al presidente Putin di riposare, ridispiegare le sue forze e poi riprendere la guerra. In un momento più favorevole alla Russia.”

“Il mondo non deve lasciarsi ingannare da alcuna mossa tattica della Russia, sostenuta dalla Cina o da qualsiasi altro Paese, per congelare la guerra alle sue condizioni”, ha affermato Blinken.

Xi dovrebbe procedere con cautela

La visita dovrebbe fornire una piattaforma per i due paesi per approfondire ulteriormente il loro stretto allineamento strategico, che include il coordinamento diplomatico, esercitazioni militari congiunte e un solido commercio.

In una dichiarazione rilasciata lunedì dopo lo sbarco di Xi, il leader cinese ha affermato: “Di fronte a un mondo turbolento e in evoluzione, la Cina è pronta a continuare a lavorare con la Russia per salvaguardare fermamente l’ordine internazionale”.

Sia Putin che Xi hanno affermato in lettere separate pubblicate sui media statali prima della visita che il loro incontro avrebbe dato “nuovo slancio” alle loro relazioni bilaterali.

Entrambi hanno anche usato le lettere per denunciare “l’egemonia”, un riferimento alla loro intenzione condivisa di respingere quello che vedono come un ordine mondiale guidato dagli Stati Uniti.

Xi dovrebbe procedere con cautela durante il suo viaggio a Mosca. La posta in gioco per il leader cinese è se riuscirà a rafforzare i legami con un alleato che la Cina considera cruciale per contrastare l’egemonia statunitense senza alienarsi l’Europa, sempre più diffidente nei confronti delle relazioni sino-russe.

Il presidente cinese Xi Jinping ha festeggiato il suo 66° compleanno con il presidente russo Vladimir Putin nella capitale tagika di Dushanbe nel 2019.

Putin ha lanciato la sua invasione pochi giorni dopo che lui e Xi l’avevano annunciata Partnership “Nessun limite”. Lo scorso febbraio.

READ  L'elicottero intelligente per Marte della NASA ha finalmente chiamato casa

Da allora, la Cina ha chiesto la neutralità ma ha sostenuto la retorica del Cremlino che incolpa la NATO per il conflitto, rifiuta di condannare l’invasione e continua a sostenere finanziariamente Mosca. Gli acquisti aumenteranno in modo significativo Carburante russo.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha pubblicamente espresso interesse a discutere del conflitto con Xi in passato, sebbene i contatti tra i due paesi non abbiano raggiunto un livello superiore al livello ministeriale dell’Ucraina dall’inizio della guerra.

Funzionari ucraini, cinesi e statunitensi hanno tutti rifiutato di confermare un possibile incontro virtuale tra Zelensky e Xi la scorsa settimana, a seguito di un rapporto del Wall Street Journal secondo cui i due avevano in programma di parlare per la prima volta dall’allora possibile viaggio di Xi a Mosca.

stretta relazione

Al contrario, la visita di stato di questa settimana segna il 40° incontro tra Putin e Xi da quando il leader cinese è entrato in carica nel 2012.

IL Chimica personale Il battibecco tra i due leader autoritari è ampiamente visto come un fattore chiave per stringere i legami tra i paesi negli ultimi anni e sarà esaminato attentamente durante la visita.

Gli incontri passati tra i leader, comprese le fotografie, hanno mostrato pienamente quel rapporto Putin ha regalato a Xi il gelato Nel giorno del suo 66° compleanno, durante un incontro del 2019 in Tagikistan, e a margine di un forum a Vladivostok nel 2018, i due hanno cucinato insieme delle frittelle russe.

I due ultimi si sono incontrati di persona durante il vertice dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai a settembre Il primo viaggio di Ji all’estero Quasi tre anni consecutivi senza viaggiare durante la pandemia.

Putin, che ha definito Xi il suo “buon vecchio amico” in una lettera pubblicata lunedì sui media statali cinesi, dovrebbe tenere l’incontro a livello nazionale come prova che la Russia non è isolata sulla scena mondiale.

Anna Chernova, Michael Conte e Kylie Atwood della CNN hanno contribuito alla segnalazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *