La polizia ha allontanato i manifestanti dalla Hamilton Hall della Columbia dopo che il college aveva cercato aiuto

NEW YORK (AP) – Agenti di polizia in fascette e tenuta antisommossa hanno fatto irruzione martedì sera in un edificio della Columbia University occupato da manifestanti filo-palestinesi attraverso una finestra e ne hanno arrestati dozzine.

I manifestanti hanno occupato l'edificio amministrativo, noto come Hamilton Hall, per più di 20 ore in una grande espansione. Manifestazioni contro la guerra Israele-Hamas diffusa nei campus universitari di tutto il paese.

Un autobus della polizia che trasporta manifestanti arrestati alla Columbia University lascia l'ingresso del campus sulla 114esima Strada, martedì 30 aprile 2024, a New York. (AP Photo/Julius Modell)

Durante una leggera pioggia, gli agenti di polizia di New York City arrestano persone vicino al campus della Columbia University a New York, martedì 30 aprile 2024, dopo che un edificio occupato dai manifestanti è stato ripulito da una tendopoli.  (AP Photo/Craig Ruttle)

Durante una leggera pioggia, gli agenti di polizia di New York City arrestano persone vicino al campus della Columbia University a New York, martedì 30 aprile 2024, dopo che un edificio occupato dai manifestanti è stato ripulito da una tendopoli. (AP Photo/Craig Ruttle)

In una dichiarazione rilasciata da un portavoce della Columbia, gli agenti sono entrati nel campus dopo che l'università aveva richiesto assistenza. Quasi due settimane fa è stato inaugurato un campo tendato sul terreno della scuola per protestare contro la guerra tra Israele e Hamas.

“Dopo che l'università ha appreso durante la notte che Hamilton Hall era stata occupata, vandalizzata e assediata, non abbiamo avuto scelta”, ha detto la scuola. “La decisione di contattare la polizia di New York è stata una risposta alle azioni dei manifestanti, non perché hanno vinto. Abbiamo chiarito che la vita del campus non può essere interrotta indefinitamente dai manifestanti che violano le regole e la legge.

Il portavoce della polizia di New York, Carlos Nieves, ha detto che non ci sono notizie immediate di feriti in seguito alla colluttazione. Arresti – dove i manifestanti hanno incurvato le spalle Un ultimatum precedente L'appello di lunedì ad abbandonare o sospendere il campo è stato lanciato mentre altre università intensificavano gli sforzi per porre fine alle proteste.

READ  Yoshinobu Yamamoto speranzoso dopo un inning del disastro dei Dodgers

Al City College di New York, i manifestanti si sono scontrati con la polizia davanti al cancello principale del college pubblico. Il video pubblicato sui social media dai giornalisti martedì scorso mostrava gli agenti che trascinavano alcune persone a terra e ne spingevano altre mentre allontanavano le persone dalla strada e dai marciapiedi. Da giovedì è in corso un campo presso il college pubblico, parte del sistema della City University di New York.

La polizia di New York City utilizza un veicolo tattico per entrare all'ultimo piano della Hamilton Hall nel campus della Columbia University, martedì 30 aprile 2024, dopo che un edificio è stato occupato dai manifestanti martedì scorso.  (AP Photo/Craig Ruttle)

La polizia di New York City utilizza un veicolo tattico per entrare all'ultimo piano della Hamilton Hall nel campus della Columbia University, martedì 30 aprile 2024, dopo che un edificio è stato occupato dai manifestanti martedì scorso. (AP Photo/Craig Ruttle)

La polizia ha invaso altri campus negli Stati Uniti nelle ultime due settimane, provocando scontri e oltre 1.000 arresti in tutto il Paese. In rari casi, funzionari universitari e leader della protesta hanno raggiunto accordi per limitare i disagi alla vita del campus e alle imminenti cerimonie di inizio anno.

L'azione della polizia della Columbia è avvenuta nel 56esimo anniversario di una mossa simile per porre fine all'occupazione di Hamilton Hall da parte degli studenti che protestavano contro il razzismo e la guerra del Vietnam.

Martedì scorso, il dipartimento di polizia ha detto che gli agenti non entreranno nell'area senza una richiesta da parte dell'amministrazione del college o un'emergenza immediata. Ora, le forze dell'ordine rimarranno in vigore fino al 17 maggio, quando finiranno gli eventi di inaugurazione dell'università.

Fabian Lugo, studente del primo anno di contabilità, ha detto di non essere coinvolto nelle proteste, dicendo che stava protestando contro la decisione dell'università di chiamare la polizia.

READ  Kate Middleton dice che si sta sottoponendo alla chemioterapia per il cancro

“Hanno chiuso tutto. È molto grave”, ha detto “Sembra più un'escalation che un'espansione”.

Cosa devi sapere sulle proteste studentesche?

In una lettera agli alti funzionari della polizia di New York, il presidente della Columbia Minuch Shafiq ha affermato che l'amministrazione ha chiesto che i manifestanti fossero allontanati dall'edificio occupato e da una tendopoli vicina “con grande rammarico”.

Shafik ha anche valutato l'idea, lanciata per la prima volta il giorno prima dal sindaco di New York Eric Adams, che il gruppo che occupava Hamilton fosse “guidato da persone non affiliate all'università”.

I membri della squadra di risposta strategica del Dipartimento di polizia di New York si muovono verso l'ingresso della Columbia University, martedì 30 aprile 2024, a New York.  Dopo essere entrati nel campus, un gruppo di agenti di polizia si è avvicinato alla Hamilton Hall, l'edificio amministrativo che i manifestanti studenteschi avevano iniziato a occupare all'inizio della giornata.  (AP Photo/Julius Modell)

I membri della squadra di risposta strategica del Dipartimento di polizia di New York si muovono verso l'ingresso della Columbia University, martedì 30 aprile 2024, a New York. (AP Photo/Julius Modell)

Gli agenti di polizia di New York City arrestano persone vicino al campus della Columbia University a New York, dopo che un edificio e un accampamento di tende occupati dai manifestanti sono stati sgomberati, martedì 30 aprile 2024.  (AP Photo/Craig Ruttle)

Gli agenti di polizia di New York City arrestano persone vicino al campus della Columbia University a New York, dopo che un edificio e un accampamento di tende occupati dai manifestanti sono stati sgomberati, martedì 30 aprile 2024. (AP Photo/Craig Ruttle)

Nessuno dei due ha offerto prove specifiche a sostegno di tale tesi, che è stata contestata dagli organizzatori e dai partecipanti alla protesta.

Gli agenti della polizia di New York hanno fatto affermazioni simili sui “rivoltosi fuori” durante le massicce proteste di base contro l’ingiustizia razziale scoppiate in tutta la città nel 2020 dopo la morte di George Floyd. Gli attivisti sono opera di estremisti violenti.

Prima che i funzionari arrivassero in Columbia, la Casa Bianca aveva condannato le proteste lì e alla California State Polytechnic University, Humboldt, dove i manifestanti occupavano due edifici. I funzionari stimano il danno totale al campus della California settentrionale in oltre 1 milione di dollari.

Il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale John Kirby ha detto che il presidente Joe Biden ha definito l'occupazione dell'edificio accademico da parte degli studenti “un approccio assolutamente sbagliato” e “non un esempio di protesta pacifica”.

Più tardi, l'ex presidente Donald Trump è apparso nello show di Sean Hannity su Fox News Channel per commentare i disordini in Columbia, e sono state trasmesse riprese in diretta di Hamilton Hall che veniva sgomberata dalla polizia. Trump ha elogiato i funzionari.

“Ma non si sarebbe mai dovuto arrivare a questo”, ha detto a Hannity. “E avrebbero dovuto farlo prima di prendere in consegna l'edificio, perché sarebbe stato molto più semplice se fossero stati nelle tende invece che in un edificio. E ci sono stati danni enormi.”

Altre università hanno cercato di negoziare accordi con i manifestanti nella speranza di organizzare cerimonie di inizio pacifiche. COME Negoziati sull'armistizio Sembrando in ripresa, non era chiaro se i colloqui avrebbero portato ad un allentamento delle proteste.

Dopo che Hamas ha lanciato un attacco mortale nel sud di Israele il 7 ottobre, in Colombia sono iniziate proteste a livello nazionale in risposta all'attacco israeliano a Gaza. I militanti uccisero circa 1.200 persone, la maggior parte delle quali civili, e presero circa 250 ostaggi. Secondo il ministero della Sanità locale, Israele, che ha promesso di sradicare Hamas, ha ucciso più di 34.000 palestinesi nella Striscia di Gaza.

Israele e i suoi sostenitori hanno etichettato le proteste universitarie come antisemite, mentre i critici di Israele affermano che le accuse sono usate per mettere a tacere il dissenso. Sebbene alcuni manifestanti siano stati ripresi dalle telecamere mentre facevano commenti antisemiti o minacciavano violenza, gli organizzatori della protesta, alcuni dei quali ebrei, affermano che si tratta di un movimento pacifico volto a difendere i diritti dei palestinesi e ad opporsi alla guerra.

Nel campus della Columbia, i manifestanti hanno allestito per la prima volta una tendopoli quasi due settimane fa. La scuola ha inviato la polizia a rimuovere le tende il giorno successivo, arrestando più di 100 persone, per poi far ritornare gli studenti e scatenando un’ondata di accampamenti simili nei campus di tutto il paese.

I negoziati tra i manifestanti e il college si sono arenati negli ultimi giorni e la scuola ha fissato una scadenza per lunedì pomeriggio affinché gli attivisti abbandonassero o sospendessero la tendopoli.

Invece, i manifestanti hanno sfidato un ultimatum e hanno occupato Hamilton Hall martedì mattina presto, trasportando mobili e barricate di metallo. I manifestanti hanno chiamato l'edificio Hinds Hall, in onore di una giovane donna uccisa a Gaza dal fuoco israeliano, e hanno chiesto disinvestimento, trasparenza finanziaria e amnistia.

La sezione dell'American Association of University Professors della Columbia University ha affermato che, nonostante le leggi scolastiche richiedano la consulenza, gli sforzi dei docenti per aiutare a disinnescare la situazione sono stati ripetutamente ignorati dall'amministrazione universitaria.

Ilana Levkovich, una studentessa “sionista di sinistra” della Columbia, ha detto che era difficile concentrarsi a scuola per settimane tra le richieste ai sionisti di morire o di lasciare il campus. Ha detto che i suoi esami erano scanditi da canti di “Dillo forte, dillo chiaro, sionisti fuori di qui” in sottofondo.

Levkovich, che si identifica come ebreo e frequenta il campus della Columbia a Tel Aviv, ha detto che vorrebbe che le attuali proteste filo-palestinesi fossero più aperte a coloro che come lui criticano le politiche di guerra di Israele ma credono nell'esistenza di uno Stato israeliano.

___

Dazio riferisce da Los Angeles. Hanno contribuito a questo rapporto giornalisti dell'Associated Press da tutto il paese, tra cui Cedar Attanasio, Jonathan Mattise, Colleen Long, Karen Matthews, Jim Vertuno, Hannah Schoenbaum, Sarah Brumfield, Christopher Weber, Carolyn Thompson, Dave Collins, Makiya Willicelo, P Corhiey Willicelo, P .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *