La Russia afferma che gli iPhone sono stati hackerati, incolpa gli Stati Uniti

Il servizio di sicurezza federale russo ha accusato il governo degli Stati Uniti di aver violato diverse migliaia di iPhone nel paese in una campagna di spionaggio scoperta di recente, senza fornire prove.

La società di sicurezza informatica russa Kaspersky Lab ha affermato che la campagna ha installato malware per il furto di file sugli iPhone dei suoi dipendenti che eseguono una versione vecchia di un anno del sistema operativo mobile di Apple, affermando che non vi erano prove sufficienti per incolpare qualsiasi governo o gruppo per le violazioni. .

Kaspersky disse Si ritiene che le infezioni siano iniziate su una connessione iMessage senza alcuna interazione da parte dell’utente, un vettore utilizzato dal fornitore di spyware Pegasus NSO Group e dai concorrenti che vendono alle agenzie governative di tutto il mondo. Un portavoce di Kaspersky ha dichiarato al Washington Post che i ricercatori stanno ancora esaminando la campagna e non hanno prove tecniche sufficienti per parlarne a nessuno.

Ma il Servizio di sicurezza federale (FSB) richiesto Lo sforzo ha coinvolto migliaia di vittime, compresi i diplomatici di stanza nel Paese; L’America è dietro di esso; E l’esistenza della vulnerabilità mostra che Apple ha collaborato con gli hacker del governo degli Stati Uniti.

Apple ha negato le accuse, con un portavoce che ha dichiarato: “Non abbiamo mai lavorato con nessun governo per inserire una backdoor in nessun prodotto Apple, e non lo faremo mai”.

Un portavoce del Cremlino ha aggiunto che il governo considera gli iPhone intrinsecamente insicuri.

I diplomatici hackerati provenivano da paesi tra cui Cina e Israele, ha affermato l’FSB.

READ  La Corte Suprema limita l'autorità dell'EPA per affrontare l'inquinamento idrico

Un funzionario cinese ha espresso preoccupazione.

Liu Pengyu, portavoce dell’ambasciata cinese a Washington, ha dichiarato: “Se ciò che hai citato è vero, indicherebbe un altro esempio di furto informatico del governo degli Stati Uniti nei paesi collegati, inclusa la Cina. “Gli Stati Uniti dovrebbero prenderlo sul serio e rispondere alle preoccupazioni della comunità internazionale”.

Un portavoce dell’ambasciata israeliana ha rifiutato di commentare.

Nessuno dei dispositivi interessati eseguiva un sistema operativo più recente di iOS 15.7, che è stato lanciato a settembre 2022, e nessuno era in esecuzione in modalità di blocco, un’impostazione opzionale che riduce il numero di modi in cui gli iPhone possono essere attaccati. Compreso il controllo della funzionalità di iMessage.

Un’operazione di spionaggio governativo di alto livello trarrebbe vantaggio da un difetto non rivelato noto come zero-day, che funziona anche contro software completamente aggiornato. I dispositivi di diplomatici e professionisti della sicurezza privata sono obiettivi costanti dell’intelligence internazionale.

L’ufficio del direttore dell’intelligence nazionale degli Stati Uniti ha rifiutato di commentare.

Kaspersky non ha rilasciato molto che consenta ad Apple di identificare quale vulnerabilità ha utilizzato e l’FSB ha informato l’azienda durante le ore notturne prima di annunciare i suoi risultati.

La società di sicurezza, che lavora spesso con le autorità russe, ha rilasciato un elenco di siti Web oscuri che sono stati utilizzati per comunicare con i telefoni interessati, nonché indicatori tecnici di compromissione che gli utenti potrebbero utilizzare per verificare i propri dispositivi.

Natalia Abakumova ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *