L’agenzia spaziale giapponese afferma che l’atterraggio sulla luna è andato troppo veloce e si è schiantato

TOKYO, 25 aprile (Reuters) – La giapponese ISpace Inc (9348.T) ha dichiarato che il primo tentativo privato di atterraggio sulla luna è fallito dopo che il lander Hakuto-R Mission 1 (M1) ha accelerato inaspettatamente ed è precipitato. Superficie lunare.

Mentre il lander si avvicinava alla luna, il suo sistema di altimetro potrebbe aver calcolato male la distanza dalla superficie, ha detto la startup.

“Ha esaurito il carburante per accendere i suoi propulsori ed è andato in caduta libera verso la superficie”, ha detto il Chief Technology Officer Ryo Uji in una conferenza stampa mercoledì.

È stata la seconda battuta d’arresto per lo sviluppo spaziale commerciale in una settimana dopo che il razzo Starship di SpaceX è esploso in modo spettacolare pochi minuti dopo essere decollato dalla piattaforma di lancio.

Una compagnia privata non è ancora riuscita ad atterrare sulla luna. Gli Stati Uniti, l’ex Unione Sovietica e la Cina sono gli unici paesi ad avere veicoli spaziali con atterraggio morbido sulla luna, con l’India e anche una compagnia privata israeliana fallita negli ultimi anni.

IceSpace, che trasporta carichi utili come rover sulla luna e vende dati correlati, è quotata alla Borsa di Tokyo solo due settimane fa, con una frenesia di eccitazione che circonda le sue prospettive che hanno fatto salire le sue azioni sette volte.

Ma gli ordini di vendita sono aumentati mercoledì a causa della delusione. Dopo non essere stato scambiato per la giornata, il titolo è sceso del 20%.

Il massimo portavoce del governo giapponese, Hirokazu Matsuno, ha affermato che, sebbene sia stato deludente che la missione non abbia avuto successo, il paese ha voluto “continuare” ad avventurarsi nello spazio perché i suoi sforzi sono stati significativi per lo sviluppo dell’industria spaziale nazionale.

READ  Nuovi giochi Xbox: dal 3 al 9 luglio

Il Giappone, che ha fissato l’obiettivo di inviare astronauti giapponesi sulla luna entro la fine degli anni ’20, ha subito alcune battute d’arresto di recente. L’Agenzia spaziale nazionale ha dovuto distruggere il suo nuovo razzo H3 di medio sollevamento dopo che ha raggiunto lo spazio il mese scorso dopo che il suo motore del secondo stadio non si è acceso. Anche il suo razzo Epsilon a combustibile solido è fallito dopo il lancio in ottobre.

Freni su una pista da sci

Il lander M1 sembrava atterrare autonomamente all’1:40 ora del Giappone (1640 GMT di martedì), quattro mesi dopo essere stato lanciato su un razzo SpaceX da Cape Canaveral, in Florida. Vicino a 90 metri (295 piedi) dalla superficie lunare.

Al momento dell’atterraggio previsto, il controllo della missione aveva perso il contatto con il lander e gli ingegneri stavano guardando con ansia il live streaming mentre aspettavano la conferma del segnale del suo destino che non è mai arrivato.

Il lander ha completato otto dei 10 obiettivi della missione nello spazio, che forniranno dati preziosi per il prossimo tentativo di atterraggio nel 2024, ha affermato l’amministratore delegato Takeshi Hakamada.

Circa un’ora prima dell’atterraggio programmato, l’M1 alto 2,3 metri ha iniziato la sua fase di discesa, stringendo gradualmente la sua orbita da 100 km (62 mi) a circa 25 km sopra la superficie, viaggiando a quasi 6.000 km/ora (3.700 mph). )

A tali velocità, ha detto Ujiye, rallentare il lander alla giusta velocità contro la gravità della luna sarebbe come premere i freni su una bicicletta sul bordo di una pista per il salto con gli sci.

READ  Azioni, notizie, guadagni e dati

Avrebbe utilizzato un rover a due ruote delle dimensioni di una palla da baseball prodotto dalla Japan Aerospace Exploration Agency, Tomei Co Ltd (7867.T) e puntato su un sito di atterraggio ai margini del Mare Frigoris nell’emisfero settentrionale della luna. Sony Group Corporation (6758.T). Ha anche pianificato di inviare un rover a quattro ruote chiamato Rashid dagli Emirati Arabi Uniti.

Il lander trasportava una batteria sperimentale a stato solido prodotta da Niterra Co Ltd (5334.T) tra gli altri dispositivi per valutare le loro prestazioni sulla luna.

Il lavoro è stato assicurato da Mitsui Sumitomo Insurance Co, un’unità di MS&AD Insurance Group (8725.T), e Ispace ha detto che potrebbe ricevere un indennizzo.

Relazione di Kantaro Komiya; Montaggio di Sang-Ron Kim e Stephen Coates

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *