“L’intero movimento operaio è dietro di noi”, ha detto la folla di New York – scadenza

Ricontrolla per gli aggiornamenti… Nel secondo giorno del primo sciopero della Writers Guild of America in 15 anni, la gilda sta tenendo grandi riunioni con i membri su entrambe le coste per descrivere come sono arrivati ​​qui, cosa sta succedendo e cosa sta succedendo.

I picchetti sono stati interrotti mercoledì scorso quando la WGA East si è incontrata alla Great Hall della Cooper Union di New York e la WGA West ha programmato di incontrarsi allo Shrine Auditorium di Los Angeles. La prima sessione dovrebbe iniziare alle 18:00 ET e la seconda sessione è fissata per le 7 PT. La Great Hall ha una capacità di quasi 1.000 persone e l’ex Oscar Arena può contenere circa 6.000 persone.

Anche se l’inizio della riunione nella Sala Grande ha richiesto un po’ più di tempo del previsto, fonti della sede hanno affermato che la folla era chiaramente infiammata. Portando la solidarietà di altre corporazioni e sindacati come IATSE, c’è stato un grande applauso da parte dei membri della WGA. “L’intero movimento operaio è dietro di noi”, ha detto alla folla un presidente della WGA. “La Casa Bianca è dietro di noi”.

Picchettatori fuori dalla riunione WGA a Manhattan

Deadline ha parlato con alcune persone sul sito di Manhattan.

Poco dopo essere entrato a far parte della WGA, John Mahon ha avuto la prima occhiata al mondo che desiderava che tutti gli autori di commedie televisive potessero vivere e lavorare come lui: era sul set e la produzione a cui era legato si svolgeva proprio di fronte a lui. , ha scritto.

“Avere quel tipo di esperienza come scrittore ti informa davvero”, ha detto Mahon mercoledì sera mentre marciava attraverso Manhattan con altri straordinari scrittori WGA verso un raduno di membri del sindacato al Cooper Union College. “Perché puoi vedere i limiti; Puoi vedere come i tuoi pensieri prendono davvero vita. Quando sei in una stanza, scrivi su carta, è facile trovare tutte queste idee, ma vederle effettivamente implementate e sul set è un’esperienza impagabile.

Quell’esperienza è stata persa per altri scrittori più giovani è stata una delle ragioni per cui Mahone è stato scritto La nostra bandiera rappresenta la morte E Donne 5, ha detto di aver partecipato al picchetto questa settimana. L’accesso ai prodotti “è diventato un grosso ostacolo per noi”, ha affermato.

“Vieni pagato per coprire il tuo episodio sul set”, ha detto. “Ma quei giorni sono finiti da qualche anno ormai.”

Picchetti vicino al luogo della riunione WGA a New York City

Sean Piccoli

Tra coloro che hanno partecipato alla riunione dei membri del sindacato di mercoledì a Manhattan c’era Alex Zaragoza, che è entrato a far parte della WGA come scrittore per l’outlet di notizie e cultura Vice e la cui appartenenza sta trasferendo le carriere di scrittore alla televisione. Quando la Gilda ha votato per lo sciopero, “ho finito per lavorare a uno spettacolo che non era ancora andato in serie”, ha detto Zaragoza, consegnando il suo picchetto a un rappresentante sindacale e preparandosi a unirsi ad altri scrittori all’interno dell’edificio della Fondazione. , noto anche come Great Hall, è un incontro riservato ai membri del Cooper Union College che è chiuso alla stampa.

“Circa un mese fa, ho concluso un altro spettacolo a cui stavo lavorando, quindi ero seduto e in attesa – letteralmente seduto, in attesa di vedere se potevo lavorare. Per pianificare cosa avrei fatto se non avessi potuto lavorare nel mio attuale campo, nella mia attuale carriera, in televisione. Fare soldi. Cosa farò?”

Saragozza ha raccontato la sua esperienza con la WGA presso Vice, dove era un rappresentante sindacale nella squadra di contrattazione.

“È stata la prima volta che ho avuto un lavoro sindacale”, ha detto, “e la differenza ha fatto sentire come se non fossi perso, sembrava che fossi effettivamente parte di un’unità che stava combattendo e affrontando insieme Cattivi manager, quando i miei colleghi hanno dovuto licenziare, assicurati che siano disconnessi correttamente, intendo diverse cose.

Ha riconosciuto che la WGA ora chiede molto ai suoi membri, ma ha detto: “Ecco il punto: abbiamo votato per questo. Abbiamo votato sì in modo schiacciante perché ne conosciamo l’importanza. È chiedere molto ma chiedere ciò di cui abbiamo bisogno: abbiamo bisogno di una lotta. Quasi il 100% dei nostri membri era pronto a scendere in piazza, picchettare e abbandonare gli esperimenti. È necessario, come lo sappiamo, per il bene collettivo, per il bene superiore e per il nostro vero futuro. Non importa quanto sia difficile, deve essere fatto. ”

I colloqui tra la WGA e l’Alliance of Motion Picture and Television Producers su un nuovo contratto a tre sono iniziati più di un mese fa e si sono conclusi il 1° maggio, con solo poche ore rimanenti sul contratto attuale. Nonostante un voto di autorizzazione allo sciopero di quasi il 98% imposto dai membri della WGA ad aprile ai leader della gilda, gli studi non hanno preso sul serio la possibilità di un’azione sindacale o si sono preoccupati davvero. Con le due parti molto distanti su denaro, trasparenza, sicurezza del lavoro e quale dovrebbe essere il ruolo degli scrittori nel settore in evoluzione, la WGA ha annunciato uno sciopero della leadership nelle prime ore del 2 maggio.

L’ultima volta che la WGA ha scioperato è stato nel 2007-2008, quando l’azione sindacale è durata 100 giorni.

READ  Warriors-Lakers Game 4 aggiornamenti live, formazioni, rapporto sugli infortuni, come guardare, canale TV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *