Venerdì, il primo giorno da quando il titolo 42 è stato abrogato, sono stati abbandonati i passaggi per gli immigrati privi di documenti

Venerdì, il primo giorno dall’abrogazione del titolo 42, gli immigrati che attraversavano il confine senza documenti sono stati respinti, hanno detto a NBC News due funzionari del Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti.

I funzionari hanno detto che venerdì la dogana e la protezione delle frontiere degli Stati Uniti hanno fermato da 7.500 a 8.000 immigrati privi di documenti, rispetto ai circa 11.000 di martedì e mercoledì e ai 10.000 di giovedì.

Questi numeri includono gli immigrati che attraversano illegalmente i porti di ingresso – più di 7.000 venerdì – e quelli che si presentano legalmente ai porti di ingresso senza documenti di ingresso adeguati.

Le restrizioni del Covid-19 che consentivano ai funzionari dell’immigrazione di espellere rapidamente i migranti al confine tra Stati Uniti e Messico sono scadute giovedì alle 23:59 ET, introducendo politiche più severe per i richiedenti asilo. Il segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorgas ha affermato in una dichiarazione che coloro che utilizzano un percorso legale per attraversare il confine “saranno considerati non idonei all’asilo”.

Ha detto che gli agenti sono pronti a processare e rimuovere umanamente le persone che non sono legalmente autorizzate a trovarsi negli Stati Uniti. “Il confine non è aperto”, ha detto all’inizio di questa settimana. “Coloro che non utilizzano i mezzi legali disponibili per entrare negli Stati Uniti ora affrontano gravi conseguenze”.

Quando è scoppiata la pandemia di coronavirus, l’ex presidente Donald Trump ha utilizzato il titolo 42 come un modo per rallentare la diffusione di Covid, ma la sua attuazione ha consentito all’amministrazione Trump di deportare rapidamente gli immigrati. Considerali un rifugio. È continuato sotto l’amministrazione Biden, che ha ripetutamente tentato di porvi fine, ma i suoi piani sono stati ritardati dalle azioni legali dei procuratori generali degli stati repubblicani.

READ  Credit Suisse, UBS, First Republic, New York Community, PacWest e molti altri promotori

L’epidemia si è placata, creando il mandato di sanità pubblica che ha portato all’uso del Titolo 42, e la Corte Suprema degli Stati Uniti ha ribaltato le argomentazioni del caso. Un altro tentativo dell’amministrazione di abrogare la politica è stato bloccato da un giudice federale in Louisiana.

Con tale abrogazione, il governo è tornato alla precedente legge sull’immigrazione, che rientra nel titolo 8 degli statuti federali statunitensi.

Mentre i funzionari di frontiera possono allontanare le persone dal paese più rapidamente ai sensi del titolo 42 perché possono concedere asilo, agli immigrati non vengono inflitte le sanzioni che ora devono affrontare ai sensi del titolo 8: uno di loro rischia fino a due anni di carcere se rientra nel paese . – Entra illegalmente nel paese dopo l’allontanamento o l’espulsione. Inoltre, ai deportati è vietato rientrare nel paese anche per legge per cinque anni. Se sorpresi a rientrare, devono affrontare accuse penali, pene detentive e lunghi divieti di rientro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *