Fonti dicono che Biden e McCarthy hanno un accordo temporaneo sul tetto del debito degli Stati Uniti

WASHINGTON, 27 maggio (Reuters) – Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il massimo repubblicano del Congresso Kevin McCarthy hanno raggiunto un accordo provvisorio per aumentare il tetto del debito del governo federale di 31,4 trilioni di dollari, ponendo fine a un’impasse durata mesi, hanno detto sabato due fonti vicine ai negoziati.

I negoziatori della Casa Bianca e della Casa repubblicana hanno raggiunto un accordo di principio per bloccare il rimborso del debito, hanno detto due fonti vicine alla situazione.

“Ma non so se è completamente risolto. Probabilmente ci sono una o due piccole cose che devono finire. Ma forse abbastanza vicino per andare avanti”, ha detto una seconda fonte.

Biden e McCarthy hanno avuto una telefonata di 90 minuti sabato sera per discutere l’accordo.

L’accordo eviterebbe un default economicamente dirompente a meno che non vincano attraverso un Congresso strettamente diviso, cosa che il Dipartimento del Tesoro ha avvertito che accadrà venerdì se il tetto del debito non viene alzato perché mancano i soldi per coprire tutti i suoi obblighi. 5 giugno.

I repubblicani, che controllano la Camera dei Rappresentanti, hanno spinto per forti tagli alla spesa e ad altre condizioni, tra cui nuovi requisiti di lavoro su alcuni programmi di benefici per gli americani a basso reddito e la rimozione dei finanziamenti dall’Internal Revenue Service, l’agenzia fiscale statunitense.

Dissero che volevano rallentare la crescita del debito degli Stati Uniti, che ora equivale alla produzione annuale dell’economia della nazione.

I dettagli esatti dell’accordo finale non erano immediatamente disponibili, ma i negoziatori hanno concordato di limitare la spesa discrezionale non per la difesa per due anni fino al 2023 in cambio di un aumento del tetto del debito nello stesso periodo, hanno detto fonti a Reuters in precedenza.

READ  I Blue Jays hanno tagliato il lanciatore Anthony Bass dopo i recenti commenti anti-LGBTQ+

Entrambe le parti devono impegnarsi attentamente nella ricerca di un compromesso che possa cancellare la Camera, che ha una maggioranza repubblicana di 222-213, e il Senato, che ha una maggioranza democratica di 51-49.

La prolungata situazione di stallo ha spaventato i mercati finanziari, ha pesato sulle azioni e ha costretto gli Stati Uniti a pagare tassi di interesse più elevati su alcune vendite di obbligazioni. Un default richiederebbe un tributo molto pesante, dicono gli economisti, spingendo la nazione in recessione, scuotendo l’economia globale e portando a un aumento della disoccupazione.

Biden ha rifiutato per mesi di negoziare con McCarthy sui futuri tagli alla spesa, chiedendo ai legislatori di approvare prima un aumento del tetto del debito “pulito” senza altre condizioni, e ha presentato una proposta di bilancio per il 2024 per contrastare quanto rilasciato a marzo. I negoziati a doppio senso tra Biden e McCarthy sono iniziati sul serio il 16 maggio.

I democratici hanno accusato i repubblicani di giocare un gioco pericoloso sull’economia. I repubblicani affermano che i recenti aumenti della spesa pubblica stanno alimentando la crescita del debito degli Stati Uniti, che ora equivale alla produzione annuale dell’economia.

Il paese è stato il più vicino alla normalizzazione nel 2011, quando Washington aveva un presidente democratico e un Senato e una Camera a guida repubblicana.

Il Congresso alla fine ha bloccato il default, ma l’economia ha subito gravi shock, tra cui il primo declassamento del rating di credito di alto livello degli Stati Uniti e una massiccia svendita di azioni.

Questa volta, il presidente della Camera McCarthy ha rafforzato la sua mano supervisionando l’approvazione di un disegno di legge di aprile che combinava tagli alla spesa per 4,8 trilioni di dollari con un aumento del tetto del debito di 1,5 trilioni di dollari. È improbabile che il disegno di legge passi al Senato controllato dai democratici, ma ha dimostrato che McCarthy è in grado di mantenere la sua magra maggioranza in carica per soli quattro mesi.

READ  Notizie guerra Russia-Ucraina: Papa, Zelenskyj a Roma per incontrare i leader italiani

Il loro lavoro è di vasta portata. McCarthy ha promesso di concedere ai membri della Camera 72 ore prima di portare la legislazione al voto. Verificherà se un numero sufficiente di membri moderati sostiene i compromessi nel disegno di legge per superare l’opposizione dei repubblicani di estrema destra e dei democratici progressisti.

Poi deve passare al Senato, dove ha bisogno di almeno nove voti repubblicani per vincere. Ogni stanza ha molte opportunità per rallentare il processo.

Entrambe le parti hanno faticato a trovare un terreno comune sui livelli di spesa. I repubblicani hanno spinto per un taglio dell’8% della spesa discrezionale nel prossimo anno fiscale, seguito da aumenti annuali dell’1% per diversi anni.

Biden ha proposto di mantenere la spesa costante per tutto l’anno fiscale 2024, che inizia il 1 ottobre, e di aumentarla successivamente dell’1%. Ha anche chiesto di chiudere alcune scappatoie fiscali che i repubblicani hanno respinto.

Reportage di Moira Warburton, Steve Holland e Catherine Jackson; Di Andy Sullivan; Montaggio di Scott Malone, Frances Kerry, Daniel Wallis e Heather Dimmons

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Gram Slattery

Thomson Reuters

Reporter con base a Washington che copre campagne e Congresso. Precedentemente pubblicato a Rio de Janeiro, San Paolo e Santiago del Cile e riportato ampiamente in tutta l’America Latina. Vincitore del premio Reuters Journalist of the Year 2021 nella categoria copertura aziendale per una serie sulla corruzione e la frode nell’industria petrolifera. È nato nel Massachusetts e si è laureato all’Harvard College.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *