Guerra in Ucraina: le Nazioni Unite sollecitano moderazione dopo l’attacco alla centrale nucleare di Zaporizhia

didascalia dell'immagine,

La Russia occupa la centrale nucleare di Zaporozhye dall’inizio del 2022

Un nuovo attacco di droni alla centrale elettrica ucraina di Zaporizhzhia ha aumentato il rischio di un “grave incidente nucleare”, ha avvertito l’organismo di vigilanza nucleare delle Nazioni Unite.

La Russia ha accusato l'Ucraina dell'attacco, che ha ferito tre persone. L'Ucraina ha negato il coinvolgimento.

In prima linea nel conflitto Russia-Ucraina c’è una gigantesca centrale nucleare russa con sei reattori.

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica delle Nazioni Unite (AIEA) ha ripetutamente messo in guardia contro tali attacchi.

Il capo dell'AIEA Rafael Grossi ha affermato che l'attacco dei droni di domenica è stato “irresponsabile” e “una grave escalation dei rischi per la sicurezza nucleare che l'impianto deve affrontare”.

Lo stabilimento di Zaporizhzhia nell'Ucraina meridionale è il più grande d'Europa. Le forze russe lo hanno catturato poco dopo aver lanciato un’invasione su vasta scala nel febbraio 2022 e da allora lo occupano.

L’impianto interromperà la produzione di energia nel 2022, ma richiede energia costante per raffreddare uno dei suoi reattori, che è in modalità “sicurezza calda”, il che significa che non è completamente offline.

L'AIEA, che ha un team di esperti a Zaporizhia, ha confermato “l'impatto fisico degli attacchi dei droni” sull'impianto, compresi i reattori nucleari.

La direzione dell'impianto, fondata in Russia, ha affermato che i livelli di radiazioni erano normali e non vi erano danni gravi.

L'AIEA ha affermato che il danno non ha compromesso la sicurezza nucleare, ma ha avvertito che si tratta di “un incidente grave che potrebbe comprometterla”. [the] Integrità del sistema di controllo del reattore”.

Grossi ha osservato che ci sono stati “almeno tre colpi diretti” contro le “strutture chiave di controllo dei reattori” dell'impianto.

“Non succederà”, ha detto. “Nessuno può immaginare o ottenere alcun vantaggio militare o politico da attacchi contro impianti nucleari. Ciò non è valido.”

Sia la Russia che l’Ucraina si accusano a vicenda di aver bombardato l’impianto e di aver rischiato un grave incidente nucleare.

La direzione russa dell'impianto ha affermato che dietro l'attacco c'erano le forze armate ucraine, ma l'Ucraina ha negato le accuse.

“L'Ucraina non ha intrapreso alcuna provocazione armata sul sito”, ha detto Andriy Yusov, portavoce della direzione principale dell'intelligence ucraina, al sito di notizie Ukrainska Pravda. L'impianto è “occupato illegalmente dalla Russia”, ha detto.

Yusov ha accusato la Russia di mettere in pericolo l'impianto, i civili e l'ambiente colpendolo.

Il mese scorso il gruppo di esperti dell'AIEA presso l'impianto ha sentito esplosioni ogni giorno per una settimana.

All'epoca, Krosi disse: “Per più di due anni, la sicurezza nucleare in Ucraina continua a essere a rischio. Siamo determinati a fare tutto il possibile per ridurre il rischio di un incidente nucleare che danneggi le persone. L'ambiente, non solo in Ucraina.”

READ  Il BJP di Modi ha concesso elezioni statali cruciali in una rara battuta d'arresto nei sondaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *