L’avanzata russa si blocca a Bakhmut in Ucraina, afferma il think tank

La dichiarazione di ISW segue le affermazioni sui progressi russi all’inizio di questa settimana. Il ministero della Difesa britannico ha dichiarato sabato che le unità paramilitari del gruppo Wagner controllato dal Cremlino avevano catturato gran parte di Pakmut orientale, con un fiume che attraversa la città che ora segna la linea del fronte dei combattimenti. E la valutazione evidenzia che sarebbe difficile sostenere un’offensiva russa senza significative perdite di personale.

Bakhmut, una città mineraria nella regione orientale di Donetsk in Ucraina, è una delle quattro regioni dell’Ucraina annesse illegalmente dal presidente russo Vladimir Putin lo scorso anno. L’esercito russo ha lanciato una campagna per il controllo di Baghmut in agosto, ed entrambe le parti hanno subito sconcertanti perdite. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha promesso di non fare marcia indietro.

Nel suo ultimo rapporto di domenica, il ministero della Difesa britannico ha affermato domenica che l’impatto delle pesanti perdite che la Russia continua a subire in Ucraina varia notevolmente in tutto il paese. L’aggiornamento dell’intelligence del ministero afferma che le principali città di Mosca e San Pietroburgo sono “relativamente illese”, in particolare tra i membri dell’élite russa. Al contrario, in molte regioni orientali della Russia, il tasso di mortalità in percentuale della popolazione è “30-40 volte superiore a quello di Mosca”.

Il rapporto ha evidenziato che le minoranze etniche sono spesso le più colpite. Ad esempio, nella regione meridionale di Astrakhan, “il 75% delle vittime proveniva dalla popolazione minoritaria kazaka e tartara”.

Le crescenti vittime della Russia riflettono la perdita di controllo del governo sul settore dell’informazione del paese, ha affermato ISW. Il think tank ha affermato che la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha confermato “lotte intestine nella cerchia ristretta del Cremlino” e che il Cremlino ha effettivamente ceduto il controllo sullo spazio informativo del paese, con Putin incapace di riprenderne immediatamente il controllo.

READ  Fonti - I progetti di legge finalizzano lo scambio della stella WR Stefon Diggs con i texani

ISW vede i commenti di Zakharova in un forum su “Aspetti pratici e tecnici dell’informazione e della guerra cognitiva nelle realtà moderne” a Mosca come “significativi” e “in linea con le valutazioni di lunga data del think tank sul deterioramento del regime del Cremlino”. Dinamiche di controllo dello spazio informativo.”

Altrove in Ucraina, gli attacchi russi all’inizio della giornata hanno ucciso almeno cinque persone e ne hanno ferite altre sette nelle regioni ucraine di Donetsk e Kherson, hanno detto domenica mattina funzionari ucraini locali.

Il governatore di Donetsk Pavlo Kyrilenko ha detto che due persone sono state uccise nella regione, una nella città di Kostiantynivka e una nel villaggio di Donenke. Altri quattro civili sono rimasti feriti.

Le autorità locali nella provincia meridionale di Kherson hanno confermato che sabato le forze russe hanno sparato 29 colpi nel territorio controllato dall’Ucraina, poiché le aree residenziali della capitale regionale Kherson sono state colpite tre volte. Tre persone sono morte e altre tre sono rimaste ferite nella provincia.

Nella provincia ucraina nord-orientale di Kharkiv, i distretti di Kharkiv, Sukhiv e Kubiansk sono stati avvolti dalle fiamme, ma non ci sono state vittime civili.

La città di Ochakiv, situata alla foce del fiume Dnepr, è finita domenica mattina presto sotto il fuoco dell’artiglieria, ha detto domenica mattina il governatore della provincia meridionale ucraina di Mykolaiv, Vitaly Kim. Le auto sono state incendiate, le case private e i grattacieli sono stati danneggiati. Non sono state segnalate vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *