Mentre cresce la rabbia per la corruzione, il Guatemala si sposta verso il centrosinistra

Ricevi aggiornamenti gratuiti sul Guatemala

Dopo che quattro candidati non sono riusciti a produrre un chiaro vincitore nella più grande economia dell’America centrale e un’elezione segnata da alti livelli di voti viziati, due candidati di centrosinistra si contenderanno la presidenza del Guatemala nell’agosto 2016.

con 98 per cento di voti Da quando le elezioni sono state conteggiate domenica, i risultati ufficiali hanno mostrato l’ex first lady Sandra Torres in testa con il 15,8% dei voti, seguita dall’ex diplomatico Bernardo Arevalo, figlio dell’ex presidente di sinistra, con l’11,8%.

Torres, 67 anni, è in corsa nel più grande partito del paese, il gruppo di centrosinistra UNE, e ha espresso fiducia una volta che i risultati sono stati raggiunti. “Siamo pronti a vincere le elezioni e voglio essere la prima donna presidente del Guatemala”, ha detto. Conferenza stampa.

Arévalo, capo del partito Movimiento Semilla (Movimento dei semi) formato sei anni fa, difficilmente sarebbe arrivato secondo, secondo i sondaggi pre-elettorali. “Non siamo venuti per vincere le elezioni. Siamo venuti per vincere le elezioni”, ha detto Arevalo Registrati su Twitter Lunedi mattina. “Stiamo andando alla grande.”

Nessuno dei restanti 20 candidati ha raggiunto nemmeno l’8% dei voti in un’elezione frammentata segnata da alti livelli di sfiducia degli elettori. Meno della metà dei 9,4 milioni di elettori guatemaltechi ha espresso voti validi, il 40 per cento non ha votato e quasi un quarto dei voti è risultato bianco o viziato.

L’indice di gradimento del leader conservatore Alejandro Giammatte si aggira intorno al 26 per cento, costituzionalmente escluso dalla rielezione. Lo scorso anno gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni al suo procuratore generale per accuse di “corruzione significativa”.

READ  Tempesta invernale: la California si prepara a una bufera di neve rara mentre Portland vede forti nevicate

Arévalo si è presentato come un’alternativa “dignitosa e credibile” agli elettori stufi di quella che è ampiamente vista come un’istituzione truccata per ridurre la possibilità di riforme significative. Ha promesso di fare della lotta alla corruzione una priorità se eletto.

Will Freeman, collega per l’America Latina al Council on Foreign Relations di New York, ha detto che il primo posto di Torres era previsto a causa del suo controllo della più grande macchina politica del Guatemala, ma la vittoria di Arevalo è stata una “sorpresa totale”.

“Questo è un segno che, per quanto si sforzino gli interessi stabiliti, non riescono a contenere il desiderio dei guatemaltechi di liberarsi da una classe politica spesso predatoria e corrotta”, ha aggiunto. “Arevalo e Semilla ora hanno l’opportunità di farsi conoscere da un pubblico molto più vasto”.

Sia gli Stati Uniti che l’Unione Europea hanno criticato i tribunali elettorali per aver bloccato i candidati, accusandoli di prendere decisioni politicizzate. Carlos Pineda, un uomo d’affari che era in testa prima di essere squalificato, ha esortato i suoi sostenitori a rovinare il voto.

Il Guatemala ha cercato di consolidare la democrazia dalla fine di una guerra civile durata 36 anni nel 1996, ma i critici affermano che la qualità del governo è peggiorata drasticamente da quando la commissione anticorruzione sostenuta dalle Nazioni Unite è stata espulsa dal paese nel 2019.

Decine di giornalisti ed ex funzionari anticorruzione sono fuggiti dal Guatemala in mezzo a un’ondata di procedimenti penali, tra cui una recente condanna a sei anni di reclusione contro uno dei migliori giornalisti del paese per riciclaggio di denaro.

READ  Il giudice federale della Florida blocca temporaneamente la politica sulla libertà vigilata per gli immigrati di Biden

Dopo aver perso contro Giamatte nel 2019, Torres cerca il suo terzo mandato da presidente. È associata ai programmi sociali introdotti da suo marito, il presidente Alvaro Colomb, nel 2008-12. È stato incriminato nel 2019 per irregolarità nel finanziamento della campagna elettorale e comunicazioni illegali, ma il caso è stato successivamente archiviato.

Gli analisti hanno affermato che Torres dovrebbe fare i conti con tassi di rifiuto più elevati al secondo turno, che un sondaggio di aprile ha mostrato più alto. 34 percento Ha detto che non avrebbero mai votato per lui.

L’economia del Guatemala è relativamente stabile e crescerà al di sopra della media regionale nel 2022, ma persistono alti livelli di disuguaglianza, con circa la metà della popolazione che vive in povertà. Tra il 2021 e il 2022, più di 230.000 guatemaltechi sono stati rilevati mentre attraversavano illegalmente il confine con gli Stati Uniti dalla pattuglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *