Perché gli Steelers hanno rinunciato a Kenny Pickett dopo 24 partite

PITTSBURGH – Seicentottantasette giorni dopo essere stato scelto, Kenny Pickett, la scelta numero 20 assoluta e Art Rooney II, è stato presentato al proprietario Dan Marino il 29 aprile 2022. Record, spariti.

Ceduto a Filadelfia, hanno detto fonti ad Adam Schefter di ESPN, poche ore dopo che i Pittsburgh Steelers hanno accolto Russell Wilson nel loro edificio, la partenza di Pickett non ha cambiato completamente la mentalità del sistema leale della vecchia scuola. Se non altro, rafforza quel principio fondamentale al centro del franchise. Anche ammettere che il sistema è sbagliato.

Alla fine, un livello di talento limitato dalla sua scelta al draft e dai decisori ostinati è entrato così tardi che la disillusione di Pickett nei confronti dell'organizzazione è finita quando ha espresso il suo disappunto per la firma di Wilson sotto forma di una richiesta commerciale. Un’era che secondo alcuni non sarebbe mai dovuta iniziare.

La radice del problema non risiede in Pickett, ma nel rifiuto dell'azienda di stabilire un chiaro piano di successione dietro Ben Roethlisberger.

Inseguendo i fantasmi del passato, gli Steelers non sono riusciti a prepararsi adeguatamente per il loro futuro, preferendo invece riscrivere gli errori passati dell'organizzazione e andare avanti dai giorni di gloria.

Ora, due anni dopo il tanto atteso ritiro di Roethlisberger, la squadra è esattamente dove ha cercato di evitare: Square One… quasi.

L'ingaggio di Wilson, che ha ispirato il viaggio di Pickett attraverso il Commonwealth, impedisce agli Steelers di ricominciare da capo. A 35 anni, i migliori anni di Wilson sono alle spalle, ma è più che capace di essere un solido quarterback di bridge, soprattutto dopo una stagione in cui ha lanciato 26 touchdown e 8 intercettazioni, e “si è sentito di nuovo come me” alla conferenza stampa di venerdì.

READ  NO. Mistero in corso a 2 + Ultimi Rockets/Harden Buzz

È una mossa che gli Steelers avrebbero dovuto seguire due anni fa per impedire ai segnalatori di raggiungere un quarterback in una classe di draft storicamente scadente. Ci sono quasi riusciti, ma dopo aver firmato l'ex scelta del primo turno Mitch Trubisky con un modesto contratto di due anni, l'organizzazione ha tagliato il veterano arruolando Pickett meno di due mesi dopo.

Naturalmente, quello scenario avrebbe potuto essere evitato se gli Steelers avessero investito una significativa somma di capitale nella posizione di quarterback. Invece, la squadra ha scelto Mason Rudolph con una scelta al terzo giro nel 2018. E dopo che la scelta di Rudolph fu disprezzata da Roethlisberger, la squadra non usò un'altra scelta su un quarterback finché Roethlisberger non si ritirò ufficialmente a seguito di un'uscita dal round wild card. Kansas City Chiefs il 16 gennaio 2022. Sebbene Roethlisberger sia tornato dall’intervento chirurgico al gomito di fine stagione nel 2019 per le stagioni 2020 e 2021, era chiaro che i suoi giorni erano contati.

giocare

2:12

L'impatto di Stephen A. Wilson sugli Steelers E Ritick era furioso

Stephen A. sull'impatto di Russell Wilson sulle possibilità degli Steelers nella prossima stagione Smith e Lewis Riddick non sono d'accordo.

Tuttavia, la squadra ha permesso a Roethlisberger di dettare la fine della sua carriera. Quando Roethlisberger finalmente si ritirò, la squadra aveva due quarterback: Rudolph e l'ex giocatore del primo turno Dwayne Haskins. La squadra ha ingaggiato Trubisky nel marzo 2022 e Haskins, che ha mostrato qualche promessa con un nuovo inizio dopo aver iniziato la sua carriera con Washington, è morto tragicamente un mese dopo, lasciando la squadra con due quarterback e due posti da riempire.

READ  Netanyahu dice che non c’è modo di eliminare Hamas senza l’operazione Rafah

La formula avrebbe potuto funzionare se gli Steelers avessero scelto qualsiasi altro quarterback o qualsiasi altra scelta quell'anno. Trubisky avrebbe potuto iniziare una stagione mentre un debuttante si sviluppava dietro le quinte e alla fine subentrava nella sua seconda stagione, in modo simile a Patrick Mahomes che lavorava dietro Alex Smith per una stagione. Ma usare una costosa scelta al primo turno sul figlio adottivo della città ed eroe del football Pitt? Trubisky non ha mai avuto una possibilità.

I canti per Pickett sono iniziati dal momento in cui è iniziato il training camp al St. Vincent College e, quattro settimane dopo l'inizio della stagione, Tomlin ha ritirato Trubisky all'intervallo per Pickett, dando inaspettatamente inizio al mandato del debuttante come titolare. Pickett ha trovato lampi di magia nella sua prima stagione, guidando tre rimonte nel quarto quarto, e ha mostrato abilità e intangibili che suggerivano che gli Steelers potessero davvero avere qualcosa in comune. Ma dopo che si trasformò nell'oro degli sciocchi, la polvere fatata finì. Pickett ha concluso il suo mandato negli Steelers in uniforme in panchina mentre Rudolph ha iniziato in una partita di playoff.

Dalle macerie della caduta di Pickett, gli Steelers hanno la possibilità di costruire un futuro ancora più solido.

Con la scomparsa di Pickett, gli Steelers non sono più gravati – esternamente o internamente – dal peso delle decisioni che derivano dalla scelta di un quarterback al primo turno che non è all’altezza delle aspettative. L’orologio non conta più i giorni fino a quando il club non sceglierà l’opzione del quinto anno nel maggio 2025.

READ  Uno scherzo va sotto copertura con gli adulti. Vorrai sapere com'è andata.

Invece, al gruppo è rimasto un solo quarterback, che ha espresso piacere venerdì pomeriggio facendo da mentore ai giovani compagni di squadra e aiutando Jared Stidham, il suo presunto successore a Denver, a prepararsi per il suo primo inizio con i Broncos. Panca.

Inoltre, c'è un ex quarterback del primo turno sul mercato commerciale che potrebbe trarre vantaggio da un anno di apprendimento da un professionista consumato e quarterback vincitore del Super Bowl. Scambiando Pickett, gli Steelers hanno aperto la possibilità di scambiare per il quarterback dei Chicago Bears Justin Fields, qualcosa che sembrava impossibile quando l'organizzazione – e più recentemente il direttore generale Omar Khan – ha espresso “assoluta fiducia”. Giovane, quarterback nostrano.

Con la partenza di Pickett, le pretese possono essere abbandonate e gli Steelers hanno una possibilità.

Nei due anni trascorsi da quando è subentrato in seguito al draft del 2022, Kahn ha dimostrato la tradizione degli Steelers di acquisti di grandi nomi da free agent e la capacità di fare scambi alla scadenza e durante il draft. Un paio di sussulti dopo aver espresso fiducia in Pickett due settimane fa a Indianapolis, Khan ha detto che ci sarebbe stata “una forte concorrenza” per il posto. Anche se ha riso quando i giornalisti gli hanno chiesto della possibilità di ingaggiare quarterback free agent o di fare splash trade, Kahn ha detto: “Era anche chiaro che ha l'obbligo di guardare ad ogni strada là fuori per renderci una squadra di calcio migliore… “

Venerdì è stato il primo passo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *