Perché Netflix ha ritardato il giro di vite sulla condivisione delle password

New York (CNN) Martedì Netflix ha dichiarato che amplierà la sua opzione di condivisione dell’account a pagamento nel secondo trimestre, dopo averla ritardata nel trimestre precedente.

Netflix ha iniziato a limitare la condivisione delle password Quattro paesi aggiuntivi all’inizio di quest’anno, ma ha scelto di non espandersi più ampiamente dopo aver “identificato opportunità di crescita sufficienti” dai primi lanci.

La tempistica tardiva degli ultimi risultati sugli utili della società potrebbe essersi aggiunta alle sfide della società nel far crescere la sua base di abbonati nel trimestre di marzo.

La società ha registrato un aumento netto di 1,75 milioni di abbonati streaming globali, quasi il 5% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ma al di sotto delle aspettative degli analisti di Wall Street di oltre 3 milioni.

Netflix ha affermato di aver visto una “reazione di cancellazione quando abbiamo annunciato la notizia in ogni mercato” sull’opzione di condivisione dei pagamenti, ma vede “un aumento delle acquisizioni e delle entrate”. Tuttavia, ritardando il rilascio, Netflix ha affermato che “alcuni dei benefici previsti per la crescita degli abbonati e le entrate saranno inferiori nel terzo trimestre rispetto al secondo trimestre”.

Il rapporto sugli utili di martedì è il primo per i nuovi co-CEO Greg Peters e Ted Sarandos dal fondatore Reed Hastings. consegnato sopra il palo ed è diventato presidente esecutivo a gennaio.

È stato un trimestre importante per Netflix, poiché la società cerca di sviluppare diverse nuove opportunità di guadagno dopo la performance rocciosa dello scorso anno. Ciò ha provocato una grande svendita, inclusa la perdita di 200.000 abbonati nel trimestre di un anno fa. La società sta inoltre lavorando per potenziare la sua nuova offerta di abbonamento supportata da pubblicità introdotta lo scorso anno.

READ  Chandrayaan-3: l'India inizia la storica missione per far atterrare un veicolo spaziale sulla Luna

“L’impegno sul nostro livello pubblicitario ha superato le nostre aspettative iniziali e, come previsto, abbiamo visto pochissime conversioni dai nostri piani standard e premium”, ha dichiarato la società nella sua lettera di sottoscrizione di martedì.

Netflix ha registrato ricavi per circa 8,2 miliardi di dollari nel trimestre, in aumento di quasi il 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e in linea con le stime degli analisti. Il fatturato trimestrale della società è sceso del 18% a 1,3 miliardi di dollari.

Netflix prevede che le entrate aumenteranno di quasi il 5% a 8,2 miliardi di dollari nei tre mesi terminati a giugno, ma prevede che l’utile trimestrale diminuirà di oltre il 19% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il rapporto arriva giorni dopo Netflix in loop Doveva essere il suo secondo spettacolo dal vivo – la riunione della quarta stagione di “Love Is Blind” – e ha dovuto scusarsi con i fan delusi e realizzare un nastro speciale per lo streaming. A differenza dei suoi rivali in streaming, Netflix ha resistito a lungo allo streaming live a causa dei suoi costi elevati. Ma, di fronte a una forte concorrenza, Netflix ha iniziato a sperimentare un formato che deve ancora essere perfezionato.

Netflix ha detto martedì che lo avrebbe fatto Ufficialmente interrotto Il servizio di noleggio di DVD ne ha fatto un nome familiare questo autunno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *