Evan Gershkovich: la Russia accusa il reporter del Wall Street Journal di spionaggio

(CNN) Gli investigatori russi hanno formalmente incriminato un giornalista del Wall Street Journal Ivan Gershkovich Insieme allo spionaggio, i media statali russi hanno riferito venerdì che ha negato le accuse.

“L’indagine dell’FSB ha accusato Gershkovich di spionaggio nell’interesse del suo paese. Ha negato categoricamente tutte le accuse e ha affermato di essere impegnato in attività giornalistiche in Russia”, ha detto un rappresentante dell’azienda all’agenzia di stampa statale TASS.

Secondo TASS, il rappresentante ha rifiutato di commentare ulteriormente poiché il caso del giornalista è stato contrassegnato come “top secret”.

Gershkovich è stato arrestato la scorsa settimana dalle autorità russe, che lo hanno accusato di spionaggio, segnando un cambiamento significativo sia nelle tensioni di Mosca con gli Stati Uniti sia nella sua campagna contro i media stranieri.

Un tribunale di Mosca esaminerà un appello presentato dagli avvocati di Gershkovich contro il suo arresto il 18 aprile, secondo quanto riferito dai media statali russi. Il giornalista è attualmente detenuto nel famigerato centro di pre-detenzione di Leftereovo fino al 29 maggio.

L’arresto di Gershkovich è la prima volta dalla Guerra Fredda che un giornalista americano accusato di spionaggio da Mosca viene arrestato.

Il Wall Street Journal ha pubblicato venerdì un nuovo rapporto che condanna la detenzione di Gershkovich in Russia. “Abbiamo visto resoconti dei media che indicano che Evan è stato accusato”, afferma la dichiarazione. “Come abbiamo detto fin dall’inizio, queste accuse sono categoricamente false e ingiustificate, e continuiamo a chiedere il rilascio immediato di Ivan”.

C’è anche l’arresto di Gershkovich Ampiamente condannato dai funzionari occidentali e il Journal ha negato con veemenza le accuse di spionaggio contro Gershkovich, ha descritto il suo arresto come “un grave affronto a una stampa libera” che “infiammerebbe tutti i popoli e governi liberi in tutto il mondo”.

READ  Carson Wentz e Bobby McCain erano alla ricerca di futuri comandanti

Mercoledì, il ministro degli Esteri Antony Blinken ha esortato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov a rilasciare immediatamente Gershkovich.

“Nella mia mente, non c’è dubbio che sia ingiustamente detenuto dalla Russia, e questo è quello che ho detto nel fine settimana quando ho parlato con il ministro degli Esteri Lavrov”, ha detto Blinken in una conferenza stampa a Bruxelles. “Ma, come sempre, voglio assicurarmi di superarlo perché c’è un processo adeguato e mi aspetto che finisca presto”.

Lo ha riferito la CNN Il martedì Due funzionari statunitensi hanno detto alla CNN che l’amministrazione Biden si sta preparando ad annunciare ufficialmente che Gershkovich è stato ingiustamente detenuto in Russia, il che innescherebbe nuove risorse del governo degli Stati Uniti per chiedere il suo rilascio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *