House GOP cita in giudizio l’ex avvocato per indagare sull’impeachment di Trump

WASHINGTON – Il presidente della commissione giudiziaria della Camera Jim Jordan, R-Ohio, giovedì ha emesso un mandato di comparizione all’ex procuratore di New York che ha condotto le indagini sulle finanze di Donald Trump e ha criticato pubblicamente il procuratore distrettuale di Manhattan Alvin Brock per non aver incriminato prima l’ex presidente.

UN Lettera Con il mandato di comparizione, Jordan ha detto all’ex assistente procuratore distrettuale del distretto di New York Mark Pomerantz che il suo precedente ruolo nell’ufficio del procuratore distrettuale, guidando le indagini sulle finanze di Trump, “è in una posizione unica per fornire informazioni pertinenti e necessarie” all’indagine della commissione su Praga. Il caso contro Trump.

Jordan ha chiesto a Pomerantz, che si è bruscamente dimesso dall’ufficio del procuratore distrettuale l’anno scorso, di testimoniare. La lettera del mese scorso.

Nella sua lettera di giovedì, Pomerantz ha dichiarato di aver rifiutato il gruppo Richiesta “In direzione” dell’ufficio del procuratore distrettuale, Pomerantz ha affermato di aver già discusso gran parte delle informazioni che il team stava cercando in un libro pubblicato a febbraio e in interviste ai media.

“Di conseguenza, non hai alcuna base per rifiutarti di testimoniare davanti al comitato su questioni che hai già discusso nel tuo libro e/o in un programma televisivo in prima serata con un panel di milioni di telespettatori. Non vi è alcun obbligo di riservatezza o interesse privilegiato ”, ha scritto Giordano.

Il mandato di comparizione richiede che Pomerantz compaia davanti al pannello per una deposizione.

Jordan, un alleato di Trump, ha sostenuto che il libro di Pomerantz “rivela” fino a che punto l’impeachment di Praga contro Trump “sembra essere politicamente motivato”.

READ  L'insidiosa porta rossa affonda Indiana Jones al botteghino, Joy Ride si ferma - The Hollywood Reporter

Prima che Trump venisse messo sotto accusa, “People vs. Donald Trump”, Pomerantz, che ha condotto le indagini sui presunti crimini finanziari di Trump, ha accusato Bragg di non aver agito abbastanza rapidamente per incriminare l’ex presidente.

Bragg “non riconosce che questo caso deve essere portato per giustificare lo stato di diritto e per dimostrare al pubblico che nessuno può essere al di sopra della legge”, ha scritto Pomerantz.

Pomerantz non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Jordan ha affermato che l’indagine della sua commissione “ha preso in considerazione riforme costituzionali che, se attuate, proteggerebbero i presidenti attuali ed ex da azioni legali statali e locali politicamente motivate”.

Pomerantz ha guidato una squadra sotto il predecessore di Bragg, Cy Vance, che alla fine ha accusato la Trump Organization di frode. Tuttavia, Pomeranz si è dimesso dall’incarico nel febbraio 2022, un mese dopo l’insediamento di Bragg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *