Il generale russo afferma che alti ufficiali militari hanno tradito i soldati che combattevano in Ucraina

  • Il generale russo dice di essere stato deposto
  • Gli alti funzionari affermano di aver tradito i soldati russi
  • Il ministero della Difesa ha taciuto sulla sorte del generale
  • I soldati muoiono per mancanza di artiglieria, dice il generale

MOSCA, 13 luglio (Reuters) – Un generale russo ha dichiarato di essere stato rimosso dal suo comando dopo aver riferito ai capi dell’esercito del peggioramento della situazione in prima linea in Ucraina. Alto ottone militare.

Il presidente Vladimir Putin ha finora mantenuto al loro posto il ministro della Difesa Sergei Shoigu e il capo di stato maggiore Valery Gerasimov dopo l’ammutinamento del 24 giugno dei mercenari Wagner, la più grande sfida interna allo stato russo da decenni.

Il maggiore generale Ivan Popov, che comandava la 58a armata combinata, ha dichiarato in un messaggio vocale rilasciato dal parlamentare russo Andrei Kuruliov di essere stato licenziato dopo aver detto agli alti funzionari la verità sulla situazione in prima linea.

“L’esercito ucraino non è riuscito a rompere i nostri ranghi davanti, ma il nostro capo anziano ci ha attaccato da dietro, tagliando brutalmente la testa dell’esercito nel momento più difficile e critico”, ha detto Popov.

Popov, il cui soprannome militare era “Spartacus”, comandava le unità russe nell’Ucraina meridionale, gonfiava apertamente le vittime russe dell’artiglieria ucraina e diceva che l’esercito non disponeva di adeguati sistemi di controartiglieria e di intelligence sull’artiglieria nemica.

Non ci sono stati commenti immediati dal ministero della Difesa e Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente l’autenticità del messaggio vocale. Il legislatore Kuruliov è un duro ex generale militare che appare regolarmente alla televisione di stato.

READ  Iscrizione a metà prezzo per coloro che ricevono l'assistenza del governo

Non è chiaro quando il messaggio sia stato registrato e non si sa dove si trovi attualmente Bobo. Il Ministero della Difesa non ha commentato il suo licenziamento.

Una critica pubblica alla leadership militare russa da parte di un generale agguerrito meno di tre settimane dopo l’ammutinamento di Wagner, se genuina, indicherebbe un continuo malcontento all’interno dell’esercito russo, che sta combattendo la più grande guerra di terra in Europa dalla seconda guerra mondiale.

Esercito russo

Putin, leader dominante della Russia dal 1999, ha affermato che la rivolta rischia di far precipitare la Russia nella guerra civile e l’ha paragonata allo sconvolgimento rivoluzionario del 1917.

Il Cremlino ha cercato di mantenere la calma, ma funzionari e diplomatici russi hanno detto a Reuters che tutte le ramificazioni dell’ammutinamento – che secondo il capo di Wagner Yevgeny Prigozhin miravano solo a regolare i conti con Shoigu e Gerasimov – dovevano ancora svolgersi.

Né Prigozhin né il vice comandante delle operazioni militari russe in Ucraina, il generale Sergei Churovikhino, sono stati visti in pubblico dopo la rivolta.

Prigozhin ha insultato apertamente per mesi alti ufficiali militari di Putin, usando una varietà di volgari imprecazioni e gergo carcerario che hanno scioccato i funzionari russi, ma Putin, Shoigu o Gerasimov non hanno risposto pubblicamente.

Popov, 48 anni, ha detto di aver affrontato un momento di svolta quando ha detto la verità ai leader militari.

“C’era una situazione difficile con i capi anziani, in cui era necessario rimanere in silenzio ed essere un codardo o dirlo così”, ha detto Popov. Non ha detto quando ha sollevato le denunce.

“Non ho il diritto di mentire nel tuo nome, nel nome dei miei compagni caduti, quindi ho delineato tutti i problemi che ho.”

READ  La SEC statunitense ha fatto causa all'exchange di criptovalute Coinbase il giorno dopo aver fatto causa a Binance

Un colpo di stato militare?

Nel 2017, il quotidiano ufficiale delle forze armate russe ha pubblicato un profilo di Bobo. In precedenza ha prestato servizio nella guerra della Russia contro i separatisti in Cecenia e nella guerra del 2008 in Georgia.

Un canale Telegram legato ai mercenari Wagner ha affermato che Popov aveva sollevato con Gerasimo la necessità di ruotare le truppe impoverite dalla linea del fronte. Reuters non ha potuto verificare il rapporto.

Giovedì i principali canali televisivi di stato russi non hanno riportato i commenti di Bobo sui loro principali programmi di notizie, sebbene lo abbia fatto il rispettato quotidiano russo Kommersant.

I blogger di guerra in Russia erano divisi tra quelli che definivano i commenti di Popov una protesta aperta e quelli che dicevano che Popov non era un ammutinato ma un generale rispettato che era in disaccordo con i superiori.

“Questo è un precedente pericoloso”, ha detto Igor Girkin, un ex ufficiale del Servizio di sicurezza federale (FSB) che ha contribuito a organizzare milizie filo-russe nell’Ucraina orientale dopo che la Russia ha annesso la Crimea nel 2014.

Popov ha detto che il suo futuro è ora incerto.

“Gli alti dirigenti hanno percepito una sorta di pericolo da parte mia e hanno prodotto rapidamente un ordine dal ministro della Difesa entro un giorno per rimuovermi”, ha detto. “Aspetto il mio destino.”

rapporto di Guy Falconbridge; Montaggio di Andrew Osborne e Angus MacSwan

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

In qualità di capo dell’ufficio di Mosca, Guy guida la copertura della Russia e della Comunità degli Stati Indipendenti. Prima di Mosca, Guy ha gestito la copertura della Brexit come capo dell’ufficio di Londra (2012-2022). La notte della Brexit, il suo team ha realizzato uno dei successi storici di Reuters: dare la notizia della Brexit per prima al mondo e ai mercati finanziari. Laurea di Guy London S…

READ  Il CEO della Disney Iger DeSantis definisce la rappresaglia "anti-business"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *