Anthony Joshua ha segnato un primo ko nella sua vittoria su Francis Nagano

L'ex campione dei pesi massimi Anthony Joshua ha fermato la nascente ascesa di Francis Nagano verso la celebrità crossover venerdì a Riyadh, in Arabia Saudita, sconfiggendo la stella delle arti marziali miste per KO al secondo turno.

Joshua (28-3, 25 knockout) ha fatto un rapido lavoro su Naganoo, concludendo la lotta con un grande overhand destro che ha messo fuori combattimento il camerunese. Ngannou (0-2, 17-3 in MMA) combatte nel suo secondo incontro di boxe professionistico dopo aver vinto il titolo dei pesi massimi UFC nel 2021.

“È quello che è”, ha detto Joshua alla trasmissione DAZN dopo l'incontro. “Quando ho visto la lotta tra Francis e Tyson Fury, ho capito che poteva combattere. Volevo farne parte. È una fonte d'ispirazione. È un grande campione e questa decisione non toglie nulla alle sue capacità.

L'incontro di ottobre di Ngannou contro il campione dei pesi massimi del World Boxing Council Fury è stato in netto contrasto. La 37enne star delle MMA è entrata nell'incontro da perdente, ma ha sferrato uno straordinario Fury con un gancio sinistro nel terzo round. Dopo 10 frame, Fury è scappato con una controversa vittoria con decisione divisa sulle scorecard.

Nagano ha detto che la boxe è stata il suo primo amore prima di scoprire le MMA. Ma ha suscitato entusiasmo al suo debutto nella boxe professionistica.

Mike Tyson e Jake Paul ospiteranno un incontro di boxe su Netflix a luglio

In vista dell'incontro di venerdì, Joshua ha detto che non sottovaluterà Nagano come alcuni credono che abbia fatto Fury. Il suo allenatore, Ben Davison, ha detto che Ngannou ha portato “falsa fiducia” nell'incontro.

READ  Iscrizione a metà prezzo per coloro che ricevono l'assistenza del governo

Venerdì, il 34enne Joshua ha dominato la gara.

Ha ottenuto un potente diritto per eliminare Ngannou alla fine del primo round. Joshua si è connesso con la mano destra per abbatterlo di nuovo nel secondo round. Pochi secondi dopo che Ngannou era tornato in piedi, Joshua sferrò un destro schiacciante che appiattì al tappeto il suo avversario. Ngannou ha ricevuto ossigeno dai medici in prima fila e ha ripreso conoscenza.

“Gli ho detto che non avrebbe dovuto lasciare la boxe”, ha detto Joshua di Nagano. “Può fare bene. Ha combattuto due grandi.

Per Ngannou, una sconfitta decisiva distrugge le sue possibilità di una rivincita contro Fury, che affronterà Oleksandr Usyk il 18 maggio per il titolo indiscusso dei pesi massimi. Dopo aver lasciato l'UFC per la rivale Professional Fighters League lo scorso anno, Nagano tornerà nella gabbia nel gennaio 2022 per affrontare Renan Ferreira al suo debutto nella PFL e nel primo incontro di MMA.

Usyk ha sconfitto Joshua nel 2021 per conquistare le sue barre del titolo, quindi ha ripetuto l'impresa per mantenerle nel 2022. Il promotore Eddie Hearn ha detto che il vincitore dell'incontro di venerdì affronterà il vincitore dell'incontro del 18 maggio, aprendo le porte a un incontro di successo tra Joshua e Fury, che Hearn non è riuscito a garantire in passato.

“La mia squadra darà forma al mio futuro”, ha detto Joshua. “Sono qui per combattere. Tornerò nella mia gabbia, mi chiuderò dentro, e tornerò quando sarà il momento di combattere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *