I Knicks riescono a stupire miracolosamente i 76ers in Gara 2

NBA

È un miracolo a Broadway.

In un arco di 14 secondi frenetico ed emozionante, i Knicks hanno trasformato un deficit di cinque punti in un punto di vantaggio e hanno cavalcato lo slancio verso una folle vittoria per 104-101 all'MSG.

Il colpo grosso è arrivato da Donte DiVincenzo, la cui tripla ha portato i Knicks in vantaggio. Ma la sequenza richiede una contabilità completa:

Dopo aver giocato male per tutta la serata, Jalen Brunson ha finalmente realizzato una tripla – la sua prima del quarto quarto – tagliando il vantaggio a 2 a 27 secondi dalla fine.

Richiedeva un rimbalzo fortunato dal bordo.

Fuori dall'area di ingresso, i Knicks hanno eliminato Dyers Maxi, che è caduto in campo.

Josh Hart, l'eroe di Gara 2, ha fatto un furto.

Ciò ha portato a un rapido errore di DiVincenzo, poi a un rimbalzo offensivo di Hardenstein, quindi a un grande triplo di DiVincenzo.

Donte DiVincenzo #0 reagisce dopo aver centrato il gioco vincendo un tiro da tre punti sui 76ers Nicholas Bottom alla fine del quarto quarto. Charles Wenzelberg/New York Post

Maxey ha mancato un potenziale vincitore per i Sixers.

Ancora una volta, i Knicks se la sono cavata con un gioco mediocre di Brunson.

Ha seguito il suo fallimento in Gara 1 con un clunker in Gara 2, andando 8 su 29 in totale, lasciandolo sotto il 30% per la serie.

Ma i suoi compagni di squadra non sono stati all'altezza, soprattutto i suoi ex compagni di squadra del Villanova Hart (21 punti) e DiVincenzo (19).

Josh Hart n. 3 dei New York Knicks difende la palla contro Nicholas Badum n. 40 dei Philadelphia 76ers e Tobias Harris n. 12 dei Philadelphia 76ers durante la seconda metà dei playoff del primo turno della Eastern Conference al Madison Square Garden. Belle foto
Donte DiVincenzo #0 reagisce con Jalen Brunson #11, Miles McBride #2 e Josh Hart #3 dei New York Knicks dopo la seconda metà contro i Philadelphia 76ers nel primo turno dei playoff della Eastern Conference al Madison Square Garden. Belle foto

Nel frattempo, i Sixers hanno ottenuto molto dalle loro stelle.

Non negli ultimi secondi.

Embiid e Maxi sono stati elencati come discutibili nel rapporto sugli infortuni pre-partita.

READ  L'agenzia spaziale giapponese afferma che l'atterraggio sulla luna è andato troppo veloce e si è schiantato

Ed entrambi sembravano belli.

Un Maxey in difficoltà ha segnato 20 punti, seppellendo 7 tiri su 11 nel primo tempo.

È subentrato alla fine del quarto quarto, superando Brunson e chiudendo con 35 punti e 10 assist.

Joel Embiid cerca la chiamata durante Gara 2 contro i Knicks Charles Wenzelberg/New York Post
Tyrus Maxey (0) fa un gesto dopo aver realizzato un canestro da 3 punti nella seconda metà di Gara 2. AP

Embiid, reduce da un intervento chirurgico al ginocchio, ha segnato 16 punti con 10 rimbalzi nei primi due quarti.

Ha concluso la serata con 34 e 11.

Nel primo tempo, i Knicks furono salvati dall'eroicità di Hart.

Solitamente collaborativo, l'attaccante ha totalizzato 19 dei 49 punti della squadra all'intervallo.

I Knicks erano in svantaggio all'intervallo, ma continuavano a staccarsi.

Alla fine del terzo quarto hanno preso il comando, regalando un finale emozionante.

Jalen Brunson festeggia lunedì durante Gara 2 contro i 76ers. Charles Wenzelberg/New York Post

“Abbiamo dominato il bicchiere nella prima partita, quindi arriveranno con un approccio diverso e forse enfatizzeranno i vantaggi nei punti di transizione e nei rimbalzi”, ha detto Bojan Bogdanovic. “Quindi sarà un gioco, una grande battaglia. Probabilmente sarà un brutto gioco, ma è quello che è.

“Cattivo” sarebbe stato un'esagerazione, ma ci sono stati un paio di momenti pirotecnici. A 5:23 dalla fine del secondo quarto, Embiid è stato chiamato per un tecnico per aver spinto DiVincenzo mentre era in possesso di palla.

Ciò ha provocato canti di “Fk Embiid” da parte del pubblico di MSG, che il centro dei Sixers ha salutato con un cenno del capo.

Tyrese Maxey #0 perde la palla mentre la guardia dei New York Knicks Josh Hart #3 e la guardia dei New York Knicks Jalen Brunson #11 difendono la palla negli ultimi secondi del gioco. Charles Wenzelberg/New York Post

Questo ha fatto partire il pubblico, ma i Knicks non sono riusciti a capitalizzare subito, e il tempo è presto scaduto a causa di un trey di Tobias Harris.

DiVincenzo si è fatto vivo con 19 punti e il suo colpo più grande a MSG da anni.

READ  Il CEO e presidente di Alibaba, Zhang, si dimette per concentrarsi sul business del cloud

Sperava in una svolta.

“La mia mentalità è che la mia fiducia è ai massimi livelli”, ha detto DiVincenzo prima della partita. “Sono pronto per partire stasera, sparerò a quelli con cui mi sento a mio agio e con cui convivo risultati.”

“Una serie di vittorie non inizia realmente dopo la prima partita perché tutti vogliono avere quella prima partita alle spalle. Vengono apportate modifiche. Sanno che vogliono giocare un po' più fisicamente. Li abbiamo battuti [in Game 1], quindi aspettati che colpiscano il corpo e il vetro. Li battiamo in tutto, li battiamo nelle divisioni e ci aspettiamo che lo facciano duramente. La mentalità è quella di essere preparati e giocare allo stesso modo, ma fare un passo avanti.

Accetta di più…




https://nypost.com/2024/04/22/sports/knicks-pull-off-game-2-miracle-to-stun-76ers/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign=site%20buttons

Copia l'URL da condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *