L’S&P 500 ha segnato un nuovo record mentre gli investitori si sono scrollati di dosso i dati viscosi sull’inflazione

L’inflazione di febbraio più calda del previsto è stata trainata da due componenti: immobiliare e gas.

L'indice degli alloggi è cresciuto del 5,7% su base annua non rettificata e dello 0,4% su base mensile, in calo rispetto all'aumento annuale del 6% di gennaio e all'aumento mensile dello 0,6%.

Secondo gli economisti, la vischiosa inflazione “di rifugio” è in gran parte responsabile dei livelli elevati di inflazione core.

L'indice degli affitti e il Owners Equivalent Rent (OER) sono aumentati rispettivamente dello 0,5% e dello 0,4% su base mensile. L'affitto equo dei proprietari è l'affitto ipotetico che un proprietario di casa pagherebbe per la stessa proprietà. A gennaio l'indice degli affitti è cresciuto dello 0,4%, mentre l'OER è cresciuto dello 0,6%.

Seema Shah, capo stratega globale di Prime Asset Management, ha osservato: “Mentre l'inflazione dei servizi primari si è nuovamente rafforzata, tutti i servizi primari importanti si sono indeboliti rispetto al mese scorso, mentre l'inflazione nel settore immobiliare si è attenuata”.

Shah ha affermato che il trend dell'inflazione è positivo ma che le pressioni sui prezzi si allenteranno “molto gradualmente”.

“Questo dato è sufficiente per mantenere stabili le aspettative di taglio del tasso per giugno, ma un altro dato come questo il mese prossimo mette in discussione la storia di un atterraggio morbido, spingendo il primo taglio nella seconda metà dell'anno”, ha detto l'economista.

I prezzi dell’energia – in gran parte responsabili dell’aumento dell’inflazione core – sono aumentati dopo mesi di cali alimentati dai prezzi del gas. L'indice è aumentato del 2,3% a febbraio dopo essere sceso dello 0,9% a gennaio. Tuttavia, su base annua, l'indice è sceso dell'1,9%.

READ  Ultimi giorni al Credit Suisse segnati da 69 miliardi di dollari in corsa all'uscita

I prezzi del gas sono aumentati del 3,8% da gennaio a febbraio dopo essere diminuiti del 3,3% nel mese precedente. È per lo più stagionale e A tirando Nella raffinazione americana.

Altri indici in rialzo nel mese di febbraio includono abbigliamento, intrattenimento, auto e camion usati.

La BLS ha osservato che l'indice delle tariffe aeree è aumentato del 3,6% a febbraio, dopo un aumento dell'1,4% a gennaio. Su base mensile l'indice delle assicurazioni automobilistiche è aumentato dello 0,9%.

L’indice alimentare è aumentato del 2,2% a febbraio rispetto allo scorso anno, con i prezzi alimentari stabili da gennaio a febbraio. L'indice alimentare domestico è rimasto stabile nel mese dopo essere aumentato dello 0,4% a gennaio.

Tuttavia, il cibo uscito di casa è aumentato dello 0,1% su base mensile dopo essere aumentato dello 0,5% a gennaio.

Leggi di più qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *