ARTE MUSICA

A Grottaglie l’erede di Jean-Pierre Rampal per Musica ad Arte 2018

MATTEO SCHINAIA
Scritto da MATTEO SCHINAIA

Domenica 29 aprile ore 19.30 presso il Santuario San Francesco De Geronimo, nel Centro Storico di Grottaglie (TA), la rassegna Musica ad Arte 2018 – ArmoniE di Primavera V edizione avrà un ospite d’eccezione: il flautista spagnolo Claudi ARIMANY, considerato uno dei più virtuosi flautisti internazionali, allievo del grande Jean Pierre Rampal e, grazie al quale, la rassegna acquisirà respiro internazionale. Al fianco di Arimany, il gradito ritorno di Luciano Pompilio, virtuoso chitarrista di San Giovanni Rotondo (FG) già ospite di altre rassegne promosse, come questa, da Associazione ArmoniE, con la direzione artistica di Palma di Gaetano.

Il concerto avrà in programma musiche di Schleider, Beethoven, Carulli e Giuliani.

L’evento, inserito nel progetto “Musica ad Arte” promosso dall’Assessorato alla Cultura Città di Grottaglie nella persona della Prof.ssa Elisabetta Dubla,  è patrocinato dall’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia – Disposizione n. SP6 – 34/2018, da Puglia Events e Puglia Promozione, dalla Provincia di Taranto, e si attua anche grazie alla preziosa collaborazione di realtà commerciali e industrali del territorio.  Media Partner: Ora Quadra, giornale online di Lilli D’Amicis.

Prima del concerto, che avrà inizio alle ore 19.30, grazie alla disponibilità di Associazione ANTEAS Grottaglie e dei Padri Gesuiti, sarà possibile, a partire dalle ore 18, ammirare da vicino le meravigliose maioliche della Cupola del Santuario restaurata e riconsegnata alla Città di Grottaglie e ai visitatori lo scorso Settembre. Alle ore ore 19 si inaugurerà la mostra dal titolo “Ritmi Interrotti & Impressioni di Saggezza” del M° Massimo de Gironimo, artista francavillese protagonista di questa edizione, mostra fortemente voluta da ANTEAS Grottaglie, presieduta da Cosimo Luccarelli, e allestita nelle Sale Museali Degeronimiane, via Spirito Santo, accanto alla casa del Santo – Grottaglie fino al 13 maggio.

Tutti gli eventi conservano, come sempre, l’Ingresso Gratuito al fine di una completa e indiscriminata condivisione  dell’Arte e della Musica.   Info al 328.8365625

CLAUDI ARIMANY  è considerato uno dei più virtuosi flautisti internazionali. Nel corso della sua carriera, si è esibito come solista con artisti di grande fama, come J.P. Rampal, M. Nordmann, F. Ayo, N. Zabaleta, V. de Los Angeles, C. Orbelian, V. Pikaisen, R. Pidoux, M. Larrieu, J. Suk, A.Nicolet, J.Rolla, J.J. Kantorov, Mischa Maisky.

Ha suonato in tutti i Paesi d’Europa, Russia, Stati Uniti, Canada, Medio Oriente, Cina e Giappone, nelle principali sale da concerto come la Chicago Simphony Hall, Washington Library of Congres, Carnegie Hall di New York, Concetgebouw Amsterdam, Palau de la Música Catalana de Bacelona, Beethoven House de Bonn, Wiener Konzerthaus, Auditorio Nacional di Madrid, Rudolfinum e Smetana hall di Praga, Hollywood Bowl di Los Angeles, Gasteig di Monaco di Baviera, Txaikowsky di Mosca, Théâtre Champs Elysées, Salle Pleyel e Salle Gaveau di Parigi, el Suntory Hall e Bunka Kay Kan di Tokyo. E’ stato invitato da orchestre quali English Chamber Orchestra, Philarmonia Virtuosi di New York, Franz Liszt of Budapest, Israel Sinfonietta,Ensemble Orchestral de Paris, Bach de Munich, Moscow Chamber Orchestra, Stuttgarter Kammerorchester, Cina National Philharmonic Orchestra, Amadeus Chamber Orchestra, Prague Chamber Orchestra, Berliner Kammerorchester, European Union Chamber Orchestra, Virtuosi Italiani, Filharmonica Checa. Nella sua discografia annovera collaborazioni con Sony Classical, Denon, Novalis, Delos Int. e Saphir.

Membro di Guiria del “Concours International de Flute J.P. Rampal” di Parigi, e’ Professore all’Escola Municipal de Música Josep Mª Ruera di Granollers (Barcelona).

Considerato da Jean Pierre Rampal uno dei più importanti flautisti della sua generazione, con lui ha condiviso i palcoscenici di tutto il mondo, diventandone suo erede nello stile di intendere ed interpretare la musica.

Claudi Arimany utilizza nei suoi concerti il famoso flauto d’oro W.S. Haynes, appartenuto a Jean Pierre Rampal.

LUCIANO POMPILIO si diploma in chitarra classica nel 1990 presso il conservatorio “U. Giordano” di Foggia, con il massimo dei voti sotto la guida dei Maestri S. Mileto, C. Marcotulli , S. Palamidessi. Concorrono inoltre alla sua formazione gli incontri con A. Minella, A. Ponce, D. Russel, M. Barrueco. Parallelamente studia musicologia presso l’Università di Lettere e Filosofia di Bologna  conseguendo la Laurea D.A.M.S.con l’analisi del Nocturnal di Britten in Semiologia della musica.

Dopo importanti esperienze solistiche e con varie formazioni, si è unito in duo con G. Caputo imponendosi all’attenzione della stampa e degli addetti ai lavori vincendo in questa formazione 15 primi premi, tra i quali spicca il concorso di Montelimar (Francia), il concorso più importante al mondo per duo di chitarra. Ha suonato per importanti istituzioni musicali in Italia, Spagna, Ungheria, Olanda, Belgio, Svizzera, Austria, Malta, Germania, Macedonia, Montenegro, Serbia, Francia, Polonia, Messico, Stati Uniti, Croazia, Slovacchia,Russia, etc. Contemporaneamente ha seguito il Corso Triennale Internazionale di Formazione Concertistica presso l’Arts Academy di Roma, laureandosi con il massimo dei voti, sotto la guida del maestro Stefano Palamidessi, perfezionandosi inoltre con David Russel, Alberto Ponce, Hopkinson Smith, Angelo Giardino, David Starobin, Carlos Bonell ed i fratelli Sergio ed Odair Assad.

Ha effettuato registrazioni televisive per rai 3 e  radiofoniche per RadioTre ,Radio Vaticana a Roma, Radio Ucraina, France Musiques,ecc. Per Tele Padre pio è stato ospite sia come solista che in varie formazioni cameristiche alla trasmissione televisiva in mondo visione “La Bibbia Giorno e Notte”.

I suoi cd sono regolarmente trasmessi da radio vaticana. Tiene regolarmente Master Class in Italia e in varie parti del mondo: Corea, Polonia, Germania, Usa, Argentina. Ha collaborato con il quartetto d’archi “ Prima Vista Quartet” di Varsavia e “Rimsky Korsakov Quartet” di San Pietroburgo e con importanti orchestre eseguendo i maggiori concerti per chitarra sia da solista che per due chitarre e orchestra. Nel 2007 la prima assoluta nazionale  e la seconda mondiale The book of Signs di Leo Brower per due chitarre e orchestra.

Ha inciso Sei CD  per due chitarre e per due chitarre e voce con la soprano inglese Anita Biltoo, per la Guitart Collection della Niccolò e il Concerto per due chitarre e orchestra di Teresa Procaccini per la Edipan.
E’ direttore artistico del Festival Internazionale di chitarra “Città di Manfredonia” e della Stagione Concertistica internazionale “In concerto” a San Giovanni Rotondo.

E’ docente di chitarra presso il Conservatorio di Musica “Umberto Giordano”di Foggia.

PROGRAMMA

  1. G. Schleider (1770 – 1839) Sonata in re maggiore
  2. van Beethoven (1770 – 1827) Sonatina
  3. Carulli (1770 – 1841) Ouverture da “Il Pirata” di V.Bellini
  4. Giuliani (1781 – 1829) Grand Sonata op 85

 

 

“L’arte di Massimo De Gironimo è un qualcosa di inaspettato e travolgente, che sorprende ed emoziona. […] Esperto di luce e dettagli, adopera il colore in modo originale e autentico, imprimendo alle sue opere un’aria decisamente unica e riconoscibile. […] Cosi, niente cornici, spesso neanche tele, ma soltanto antichi cocci, ceramica o semplicemente pezzi di legno, il più delle volte solcati o crepati dal tempo passato e che continua a passare, ma che ora hanno impresso visi di anziani dalla proverbiale saggezza, dai cui lineamenti si scorgono storie di vita e segni di fiera umiltà. […] Musicisti, anch’essi rappresentati su materiali non convenzionali, che lasciano impressi momenti di vita con ritmi ormai interrotti.”  Antonio Riso

Massimo De Gironimo, di Francavilla Fontana (Br), classe ’63, ormai sulla scena da anni, con le sue opere non smette di stupire e di farsi conoscere ed apprezzare sempre da un più vasto pubblico.
La mostra, fortemente voluta da Anteas Grottaglie, presieduta da Cosimo Luccarelli, rafforza ulteriormente l’offerta musicale messa in campo da Associazione ArmoniE, creando uno spazio aggiuntivo di cultura e di confronto.

Prossimo appuntamento  Domenica 13 maggio– ore 11.00

Concerto aperitivo – Castello  Episcopio –  Grottaglie (Ta)

Evento inserito nel progetto “Musica ad Arte” promosso dall’Assessorato alla Cultura Città di Grottaglie

 

 “FLAMENCO LIVE IN VATICANO”

Angela Centola – chitarra

Roberto Margaritella – chitarra

 




Partecipa alla realizzazione di TEATROMINIMO - 28 posti in 28 metri quadri - per
CABARET | PROSA | MUSICA | MOSTRE | VIDEOCONFERENZE | WORKSHOP
Dona almeno 20 euro per assicurarti la tessera socio e 3 biglietti omaggio!
Grazie al tuo contributo, a Taranto sta per nascere un nuovo spazio culturale a disposizione di artisti ed appassionati.
Clicca qui: www.paypal.me/teatrominimo/
Per ulteriori informazioni: www.facebook.com/teatrominimo28.
Grazie.



Comments

comments

Bio

MATTEO SCHINAIA

MATTEO SCHINAIA

Direttore responsabile di TarantoEventi.it, informa su TuttoSportTaranto.com dal 2009. Dottore in Scienze della Comunicazione, con un master come Addetto Ufficio Stampa. Giornalista pubblicista, scrittore, autore e presentatore televisivo. Nel 2013 è stato premiato come miglior presentatore tv nel "The best of" di All Sport Magazine e nel 2015 insignito del Premio Atleta di Taranto "come riconoscimento per l'ottimo servizio giornalistico reso agli sport cittadini".