NAIROBI, KENYA Inondazioni: decine di morti dopo settimane di forti piogge hanno rotto la diga vicino a Mai Mahiu

Larry Madowo/CNN

Una squadra della CNN nella città di Mai Mahiu, nella Rift Valley, in Kenya, ha visto veicoli ribaltati, alberi sradicati e case spazzate via da massicce inondazioni.


Nairobi, Kenia
CNN

Almeno 35 persone sono state uccise e decine sono disperse dopo che una diga è crollata nel sud del Kenya, spazzando via case e veicoli mentre il paese è alle prese con settimane di forti piogge e devastanti inondazioni improvvise.

Una squadra della CNN nella città di Mai Mahiu, nella Rift Valley, in Kenya, ha visto veicoli ribaltati, alberi sradicati e case spazzate via da massicce inondazioni.

La CNN ha visto i danni in una delle aree più colpite nella contea nordoccidentale di Nakuru, in Kenya, che si estendeva per diversi chilometri in ogni direzione. Un uomo sconvolto ha detto alla CNN che temeva che molti membri della sua famiglia fossero ancora sepolti sotto fango e detriti.

Le squadre di soccorso stanno scavando nel fango e nei detriti vicino a Mai Mahiu per cercare di trovare i sopravvissuti, ha detto alla CNN il governatore Susan Kihika, avvertendo che il bilancio delle vittime potrebbe aumentare in modo significativo.

L'incidente avviene mentre le inondazioni hanno travolto gran parte del Kenya, uccidendo almeno 103 persone e costringendo migliaia di residenti ad abbandonare le loro case da marzo, ha detto lunedì il portavoce del governo Isaac Maikwa Mwara.

A Mai Mahiu, ha detto Kihika, si sta verificando una situazione grave poiché l'alluvione spazza via persone e case.

“Stiamo cercando di gestire la situazione, ma è un po' opprimente, ma stiamo facendo del nostro meglio, soprattutto per raggiungere coloro che sono stati rapiti perché crediamo che alcuni siano ancora vivi”, ha detto Kihika.

Dai un'occhiata a questo contenuto interattivo su CNN.com

L'accesso a Mai Mahiu, a circa 20 miglia a nord della capitale Nairobi, è stato difficile perché parte della strada era stata interrotta dalle recenti forti piogge, ha detto Kihika. Gli equipaggi stanno ripulendo i detriti mentre cercano di raggiungere i sopravvissuti e recuperare i corpi, ha aggiunto.

Lunedì, la Croce Rossa del Kenya ha detto che diverse persone erano state portate in una struttura sanitaria a Mai Mahiu dopo che le improvvise inondazioni avevano colpito il villaggio di Kamuchiri.

“Si dice che le acque dell'alluvione abbiano avuto origine da un fiume vicino che ha rotto gli argini”, ha detto il gruppo.

Il Kenya è interessato da forti piogge da metà marzo, ma le piogge si sono intensificate nell’ultima settimana, provocando massicce inondazioni.

“Il Kenya sta affrontando un peggioramento della crisi delle inondazioni a causa degli effetti combinati di El Nino e delle lunghe piogge in corso da marzo a maggio 2024”, ha affermato il segretario generale e amministratore delegato dell'IFRC Jagan Chapagain. detto in un post su X, rappresenta un sistema climatico che si forma nell'Oceano Pacifico lungo l'equatore e influenza il tempo in tutto il mondo. “Dal novembre 2023, El Nino ha causato inondazioni catastrofiche e straripamenti di fiumi, provocando più di cento morti e danni diffusi”.

READ  Gli Houthi dello Yemen danneggiano una petroliera e abbattono un drone americano | Notizie sulla guerra di Israele a Gaza

André Kasuku/AP

Un uomo viene visto nell'acqua alluvionale vicino a un complesso religioso sommerso dopo che il fiume Tana ha rotto gli argini in seguito alle forti piogge a Mororo, in Kenya, domenica 28 aprile.

Il Corno d'Africa, una regione dell'Africa orientale che comprende il Kenya, è una delle regioni più vulnerabili dal punto di vista climatico del mondo, esposta a frequenti e gravi eventi meteorologici estremi.

Con l’aumento della temperatura in tutto il mondo, sono previste precipitazioni su tutta la regione Frequenza e intensità delle precipitazioni estreme Si prevede che l’incidenza aumenti poiché l’atmosfera più calda trattiene più umidità.

Edwin Wieda/Reuters

Una vista drone mostra le case danneggiate da forti inondazioni dopo forti piogge nel villaggio di Kamuchiri, Mai Mahiu, contea di Nakuru, Kenya, il 29 aprile 2024, dopo che una diga si è rotta, distruggendo diverse case.

IL Pioggia mortale sul Corno d'Africa Secondo un rapporto di dicembre, entro la fine dello scorso anno aveva ucciso almeno 300 persone, un numero due volte più grave di quello che sarebbe stato senza il cambiamento climatico. Analisi Dagli scienziati dell'iniziativa World Weather Attribution (WWA).

Quella pioggia è seguita ad anni di devastante siccità, la peggiore in almeno quattro decenni, che ha colpito parti del Kenya, uccidendo bestiame e raccolti e causando fame diffusa e insicurezza idrica. Aprile WWA, riscaldando il pianeta con combustibili fossili è 100 volte più probabile questa siccità. Analisi rilevato.

Circa 131.450 persone sono state colpite dalle inondazioni che hanno spazzato via metà del Kenya.

Immagini e video di Nairobi, gravemente colpita, mostrano persone rannicchiate sui tetti o che salvano ciò che possono dalle case distrutte dalle improvvise inondazioni.

Altri video mostrano il fiume Thana in piena e gran parte dell’area circostante sott’acqua. Strade, edifici e veicoli furono sommersi.

Tutte le scuole primarie e secondarie posticiperanno l'inizio del nuovo periodo scolastico di una settimana, fino al 6 maggio, ha annunciato lunedì il Ministero dell'Istruzione.

Domenica, la Croce Rossa del Kenya ha detto che 23 persone erano state salvate e altre erano disperse dopo che una barca si era capovolta a Kona Bunda mentre era in viaggio verso Mororo, nella contea del fiume Tana.

Venerdì, il gruppo ha dichiarato di aver salvato più di 300 persone dall’inizio delle piogge a marzo.

Anche i paesi della Tanzania e del Burundi sono stati colpiti dalle forti piogge nell’Africa orientale. Lo ha detto giovedì il primo ministro della Tanzania Kasim Majaliwa Almeno 155 persone sono state uccise A causa delle inondazioni nel paese.

Laura Paddison della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *